Breaking news

Sei in:

Abruzzo. Branchi di lupi affamati attaccano animali da pascolo: paura per le persone

Si moltiplicano le perdite di cavalli, puledri, vitelli, mucche e pecore: rischio elevato anche per gli abitanti

Rocca Di Botte – Un enorme branco di famelici Lupi, sta prendendo letteralmente d’assalto non solo Cavalli, Puledri, Mucche, Vitelli e Pecore ma anche alcuni abitanti del Piccolo Centro Della Piana del Cavaliere che sono stati quasi assaliti vicino alle loro case all’ingresso del Paese. Fortunatamente, non vi è stato ancora nessun ferito. Tuttavia, il rischio che possa accadere qualcosa di più grave rimane elevato.

I Lupi, per il momento, si sono limitati a prendersela con qualche cane da guardia e qualche altro animale domestico. Se non si interverrà immediatamente , prima o poi, le persone umane verranno attaccate e le conseguenze saranno, senza dubbio, gravi.

Ne sanno qualcosa gli Allevatori di Rocca di Botte e non solo che sulla Montagna di “Serrasecca” ,hanno visto i propri animali da pascolo sbranati dai Lupi dopo essere stati loro stessi presi di mira . L’enorme proliferazione di questo mammifero appartenete alla famiglia dei Canidi, sembra dovuto alla ripopolazione avvenuta nel territorio, un po’ di tempo fa, da parte della Guardia Forestale. Da quel momento in poi, la situazione di controllo della espansione della popolazione dei Lupi sembra essere sfuggita di mano e le perdite di Cavalli, Puledri Vitelli ecc. sono aumentate a dismisura. Il danno economico subito è enorme e le aggressioni non si fermano anzi, aumentano sempre di più.

I Veterinari della Asl competente, hanno effettuato tutti i controlli del caso confermando gli innumerevoli attacchi del branco. Gli Allevatori sono arrabbiatissimi poiché le richieste di risarcimento danni per le perdite arrecate dai Lupi sono difficilissime da fare e i soldi, fino ad oggi, se ne sono visti pochi . Dovrebbe spettare all’Ente Preposto fare un intervento di selezione su questi branchi di Lupi prima che le condizioni peggiorino.

”Di solito, afferma un Allevatore di Rocca Di Botte, ”un tempo, si vedevano i Lupi di Inverno quando nevicava in giro per il paese in cerca di cibo .Ora, ce li ritroviamo vicino alle nostre case in ogni periodo dell’anno .I nostri animali da Pascolo, su in Montagna, sono stati decimati e nessuno fa niente per risolvere il problema. Sia i Veterinari che Le Guardie Forestali, ”prosegue L’Allevatore, ”ci avevano assicurato un loro intervento risolutivo. Fino ad oggi, nulla abbiamo visto; i Lupi aumentano e le nostre Bestie muoiono. Chi ci risarcirà del danno subito mi domando? La Brutta Stagione sta per arrivare e la minaccia che dei Lupi assalgano delle persone si fa veramente seria. Non vorrei che ci scappasse seriamente il morto.

Già il danno da noi subito è elevatissimo; non desideriamo avere sulla nostra coscienza il verificarsi di una simile tragedia. Ci auguriamo,” conclude L’Allevatore,” che ciò non accada mai e che le Autorità Competenti prendano gli opportuni provvedimenti del caso perché molti di noi, vivono soltanto di Allevamento e non possono certo morire di fame. E’ meglio allora, che i Lupi muoiano di fame e non i Cristiani. ”Una delle tante soluzioni che gli allevatori potrebbero adottare per arginare la moria delle loro Bestie, potrebbe essere il munirsi di Cani Pastori Abruzzesi che, con la loro enorme mole e possenza, sarebbero certamente in grado di proteggere gli animali e gli uomini tenendo lontano i Lupi.

24 settembre 2013 

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top