Breaking news

Sei in:

Allerta. Cozze spagnole contaminate da tossine e ancora virus dell’epatite A in frutti rossi congelati polacchi

Nella settimana n°37 del 2013 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi sono state 4 (7 quelle inviate dal Ministero della salute italiano).

L’elenco comprende due allerta, la prima per la presenza del virus dell’epatite A in mix di frutti rossi congelati dalla Polonia, via Francia; la seconda per la presenza di acido okadaico e tossine (DSP – Diarrhetic Shellfish Poisoning) in mitili vivi (Mytilus galloprovincialis) spagnoli.

Nella lista dei lotti respinti alle frontiere e/o delle informative sui prodotti diffusi che non implicano un intervento urgente troviamo: trattamento al monossido di carbonio non permesso su tonno fresco (Thunnus albacares) dalla Spagna; eccesso di Escherichia coli in mitili (Mytilus galloprovincialis) italiani (distribuiti in Francia, Austria e Italia); migrazione di ferro e nichel da pentole in acciaio inox cinesi; presenza di istamina in tonno pinna gialla (Thunnus albacares) dello Sri Lanka; eccesso di cadmio in calamari congelati (Illex argentinus) dall’Argentina.

Questa settimana tra le esportazioni italiane in altri Paesi e ritirate dal mercato, la Germania segnala l’eccesso di aflatossine in pasta di pistacchio (distribuita in Austria, Belgio, Bosnia-Erzegovina, Francia, Germania e Paesi Bassi).

Il Fatto alimentare – 23 settembre 2013 

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top