Breaking news

Sei in:

Senato. Approvata la Legge di delegazione Europea. Novità sulla cessione del farmaco veterinario. Il provvedimento passa all’esame della Camera per la terza lettura

Il 30 giugno il Senato ha approvato la Legge di delegazione Europea.  Per quanto riguarda l’adeguamento al Regolamento (UE) 2019/6 relativo ai medicinali veterinari sono stati approvati alcuni emendamenti di importanza fondamentale per la professione veterinaria tra cui, ad esempio, la possibilità di cedere medicinali veterinari anche sconfezionati (deblisteraggio). Il Governo avrà un anno di tempo per legiferare in merito mediante l’emanazione di appositi decreti che avranno il compito fondamentale di recepire il nuovo regolamento europeo abrogando definitivamente il Decreto 193/2006.  Il provvedimento passa ora all’esame della Camera per la terza lettura.

Il testo all’articolo 17

Art. 17 – (Delega al Governo per l’adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (UE) 2019/6, relativo ai medicinali veterinari e che abroga la direttiva 2001/82/CE)
1. Il Governo è delegato ad adottare, entro dodici mesi dalla data di entrata in vigore della presente legge, uno o più decreti legislativi per l’adeguamento della normativa nazionale al regolamento (UE) 2019/6 del Parlamento europeo e del Consiglio, dell’11 dicembre 2018.
2. Nell’esercizio della delega di cui al comma 1 il Governo osserva, oltre ai princìpi e criteri direttivi generali di cui all’articolo 32 della legge 24 dicembre 2012, n. 234, anche i seguenti princìpi e criteri direttivi specifici:
a) individuare, ai sensi dell’articolo 137 del regolamento (UE) 2019/6, il Ministero della salute, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano quali autorità competenti a svolgere i compiti previsti, secondo le rispettive competenze, e prevedere forme di coordinamento tra le medesime autorità;
b) stabilire i contenuti, i tempi e le modalità di registrazione delle informazioni che i fabbricanti e i distributori all’ingrosso nonché le farmacie e altri rivenditori al dettaglio, i veterinari e gli allevatori sono tenuti a comunicare al Ministero della salute, alle regioni e alle province autonome di Trento e di Bolzano;
c) rimodulare il sistema delle tariffe sulla base dei compiti effettivi previsti dal regolamento (UE) 2019/6;
d) prevedere l’adeguamento e il coordinamento dei sistemi informatici nazionali rispetto ai sistemi informatici istituiti con il regolamento (UE) 2019/6 e gestiti dall’Agenzia europea per i medicinali per le finalità previste dagli articoli 6, 55, 57, 58, 61, 67, 74, 76, 81, 88, 91, 92, 94, 95, 100, 132 e 155 del medesimo regolamento;
e) ridefinire il sistema sanzionatorio per la violazione delle disposizioni del regolamento (UE) 2019/6 attraverso la previsione di sanzioni efficaci, dissuasive e proporzionate alla gravità delle relative violazioni

Fonte:
FNOVI

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top