Breaking news

Sei in:

A denuncia malattia infettiva sono tenuti anche facoltà e istituti

Anche i direttori degli Izs, degli Enti di ricerca e i presidi delle facoltà di veterinaria sono tenuti alla denuncia di malattia infettiva prevista dal Regolamento di polizia veterinaria

Alla denuncia di malattia infettiva prevista dall’articolo 2 del Regolamento di Polizia Veterinaria sono tenuti “anche i Presidi delle Facoltà di Medicina Veterinaria, i Direttori degli Istituti Zooprofilattici nonché di ogni altro Istituto Sperimentale e Ente di ricerca a carattere veterinario, limitatamente alle malattie accertate presso i propri laboratori”. Lo scrive la Direzione generale della sanità animale e del farmaco veterinario in una nota rivolta alla Conferenza dei Presidi delle Facoltà di Medicina Veterinaria, agli IZS, all’ISS e all’Istituto Superiore per la Protezione e alla Ricerca Ambientale.

Oltre, ovviamente, ai veterinari pubblici, ai veterinari liberi professionisti, ai proprietari e detentori di animali, albergatori, conduttori di stalle di sosta e di pubbliche stazioni di monta e gli esercenti le mascalcie. Ma anche gli Enti di ricerca e le Università sono tenute a “comunicare tempestivamente eventuali isolamenti di agenti infettivi, anche se nell’ambito di Piani di ricerca, spesso ignoti al Ministero nei loro contenuti”. Diversamente “si configurano reati ascrivibili o alla diffusione di malattia infettiva degli animali, Art. 500 del Codice Penale, oppure ala inosservanza dei provvedimenti dell’autorità, Art. 650 del Codice Penale”.

15 novembre 2011

 

 

 

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top