Breaking news

Sei in:

Aviaria in Francia, ad oggi tre sottotipi virali ad alta patogenicità isolati: H5N1, H5N2 e per la prima volta in Europa l’H5N9. La situazione epidemiologica

Dal 25 novembre 2015 sono stati confermati alcuni focolai di influenza aviaria ad alta patogenicità H5N1, H5N2, H5N9 in Francia, nel Dipartimento della Dordogna, delle Landes e dell’Haute Vienne. In data 10 dicembre 2015 è stato notificato un altro focolaio di influenza aviaria ad alta patogenicità (HPAI) questa volta di sottotipo H5N9, a Horsarrieu, nel dipartimento di Landes. La mappa

Al momento del sequestro, nell’allevamento erano presenti 12.600 broiler, 3.500 capponi, 960 anatre e 4.000 faraone. Solo in quest’ultima categoria di volatili era stato riscontrato un aumento della mortalità.

Il Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali francese in data 10 dicembre ha diffuso informazioni relative alla situazione epidemiologica per quanto riguarda l’influenza aviaria ad alta patogenicità (HPAI). Al momento risultano confermati 10 focolai ad alta patogenicità che hanno coinvolto 3 dipartimenti del sud-ovest della Francia. Tre sono i sottotipi virali isolati: H5N1, H5N2 e per la prima volta in Europa l’H5N9.

Nel dipartimento della Dordogna sono stati identificati 7 focolai:

il 24/11/2015 è stata confermata la positività per H5N1 in un allevamento rurale (32 polli) a Biras;

il 28/11/2015 un allevamento di anatre (14.000 volatili) a Saint-Paul La Roche è risultato positivo per influenza aviaria ad alta patogenicità, sia H5N1 sia H5N9;

il 30/11/2015 è stato confermato un caso di H5N2 ad alta patogenicità in un allevamento di oche (1.338 volatili) a Domme;

il 4/12/2015, a seguito dei controlli previsti dal piano nazionale di sorveglianza, un allevamento multispecie ( 1.000 anatre e 4.000 galline ovaiole) situato a Cenac et Saint Julien è risultato positivo per influenza aviaria sottotipo H5N2; a Nantheuil, località compresa nelle zone di restrizione dei precedenti focolai, è stato individuato un focolaio ad alta patogenicità sottotipo H5N1 in un allevamento di 1.000 anatre; a Bosset è stato confermato un focolaio ad alta patogenicità sottotipo H5N9 in un allevamento di 630 anatre, in questo ultimo caso si è riscontrata sintomatologia clinica;

l’8/12/2015 a Montignac è stato confermato un caso di influenza aviaria alta patogenicità H5N1 in un allevamento rurale in cui erano presenti anatre, oche e polli.

Nel dipartimento di Landes, il 6/12/2015 è stato identificato un focolaio sottotipo H5N9 in un allevamento di anatre (500) a Josse. Sempre in data 6/12/2015 è stata confermata una  seconda positività sostenuta dal sottotipo H5N9, in un allevamento multispecie (11.200 faraone 8.800 polli  e 4.550 capponi) situato a Doazit. Infine, nel dipartimento di Haute-Vienne è stato confermato un caso di influenza aviaria ad alta patogenicità H5N1 a Les Billagues in un allevamento che deteneva circa 250 volatili.

Fonte IzsVe – 14 dicembre 2015 

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top