Breaking news

Sei in:

Aviaria, nuovo virus ad alta patogenicità sottotipo H5N6. Altri casi in selvatici in Nord Europa. Colpiti finora Olanda, Regno Unito, Germania, Svizzera e Irlanda

Il 14 febbraio, le autorità inglesi hanno notificato un nuovo focolaio di HPAI H5N6 nei selvatici.

Informazioni più dettagliate sulla localizzazione dei focolai e la loro consistenza sono reperibili sul sito dell’IZSVe, Centro di Referenza per l’Influenza Aviaria, dov’è consultabile una mappa con la localizzazione dei focolai.

13/02/2018

Il 9 febbraio, le autorità irlandesi hanno notificato il primo focolaio di influenza aviaria ad alta patogenicità sottotipo H5N6. La positività riguarda ancora una volta la fauna selvatica.

09/02/2018

Il 5 febbraio, le autorità inglesi hanno notificato cinque nuovi casi di influenza aviaria ad alta patogenicità sottotipo H5N6 nei selvatici.
Alla data odierna il Regno unito è stato interessato da undici focolai del nuovo virus influenzale sottotipo H5N6.

30/01/2018

Negli ultimi due mesi in Nord Europa sono stati confermati sedici nuovi casi di influenza aviaria ad alta patogenicità sostenuti da un nuovo virus del sottotipo H5N6. I focolai hanno coinvolto prevalentemente i volatili selvatici (77 soggetti rinvenuti morti in totale).  I virus isolati sembrano essere il risultato di un riassortimento tra virus HPAI H5N8 Europei e virus LPAI di origine eurasiatica.  Alla data odierna, i paesi colpiti sono Olanda, Regno Unito, Germania e Svizzera. Il primo focolaio, associato a questo sottotipo, è stato confermato l’8 Dicembre scorso in un allevamento di anatre da carne nella provincia di Flevoland, in Olanda. Le autorità olandesi hanno successivamente notificato altre positività, identificate in volatili selvatici e in soggetti allevati in cattività. Negli altri Paesi, invece, le positività hanno finora interessato esclusivamente la fauna selvatica.

I volatili selvatici coinvolti appartengono alla famiglia degli anatidi (Cygnus olorAythya fuligulaAythya ferina, Branta canadensis, Anas platyrhynchos e Anser anser), dei laridi (Larus marinusLarus ridibundus, Larus canus Larus argentatus), dei podicipedidi (Podiceps cristatus) e dei rallidi (Gallinula chloropus).

Resolve – 19 febbraio 2018

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top