Breaking news

Sei in:

Benessere animale in allevamento, i principali risultati di una valutazione dell’attuazione della normativa UE. Analisi delle prospettive per l’introduzione dell’etichettatura specifica. Lo studio Eprs

Nel corso della riunione della Commissione AGRI del Parlamento europeo del 13 luglio 2021 è stato presentato e discusso uno studio dell’EPRS (European Parliamentary Research Service) sul benessere animale in allevamento: “Animal welfare on the farm – ex-post evaluation of the EU legislation: Prospects for animal welfare labelling at EU level“. Il documento presenta i risultati principali di una valutazione dell’attuazione della legislazione nell’Unione europea e analizza le prospettive per una possibile introduzione dell’etichettatura sul benessere animale a livello dell’UE.

L’Unione europea (UE) ha una lunga storia di regolamentazione del benessere degli animali d’allevamento. Attualmente, la Commissione ha avviato una revisione della legislazione europea sul benessere animale, effettuando anche una valutazione d’impatto ed invitando i cittadini dell’UE ad inviare suggerimenti.

Gli aspetti “on-farm” del benessere animale sono regolati da cinque Direttive adottate dal Consiglio dell’UE. Il Parlamento europeo sta esaminando l’attuazione della legislazione dell’UE attraverso un report dedicato (con la Commissione per l’agricoltura e lo sviluppo rurale (AGRI) alla guida e la Commissione per l’ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare (ENVI) che esprime il suo parere). La European Implementation Assessment (EIA) “Animal welfare on the farm – ex-post evaluation of the EU legislation: Prospects for animal welfare labelling at EU level” pubblicata dalla Ex-post Evaluation Unit dello European Parliamentary Research Service (EPRS), volta a fornire prove a sostegno del lavoro delle Commissioni sul report, mostrano che l’attuazione della acquis dell’UE è stata impegnativa.

Basato su un ampio programma di raccolta dati, il documento presenta i risultati della EIA sull’attuazione della legislazione dell’UE in merito al benessere animale rispetto ai criteri standard per la valutazione ex post, vale a dire pertinenza, efficacia, efficienza, coerenza e valore aggiunto dell’UE. La EIA inoltre mappa e valuta i sistemi di etichettatura in materia di benessere operativi in tutta l’UE in termini di progettazione (compresa la loro fondatezza scientifica), stato normativo e funzionamento (compresa la loro efficacia, efficienza e trasparenza). Inoltre, il documento analizza le prospettive per una possibile introduzione dell’etichettatura sul benessere animale a livello dell’UE, discussa anche il 22 giugno 2021 nel corso della nona riunione della Piattaforma UE per il Benessere degli Animali che ha presentato le sue conclusioni ed indicazioni a riguardo.

Questo progetto di ricerca è stato condotto da Arcadia International e dall’Istituto austriaco di studi regionali e pianificazione del territorio (ÖIR) tra dicembre 2020 e maggio 2021.

Di seguito, le conclusioni contenute nell’Executive Summary del documento.

Una sintesi delle conclusioni del documento sul sito Ruminantia 

Il documento integrale può essere scaricato qui:

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top