Breaking news

Sei in:

Bilancio Veneto, via libera all’assestamento. Coperto buco palazzi in vendita

La giunta regionale ha approvato ieri sera l’assestamento di bilancio del 2012. Un provvedimento atteso, chiamato a far fronte al mancato incasso della vendita degli immobili messi all’asta dalla Regione (com’è noto, entrambi i tentativi sono andati a vuoto), denari che erano già stati destinati in sede di previsione al trasporto pubblico locale.

“Quello che abbiamo approvato è stato un assestamento di bilancio difficile, perché lo Stato ha sbloccato alcune partite importanti solo di recente, e siamo stati costretti a limare il documento finale fino all’ultimo. Sono soddisfatto, però, perché questa Giunta ha messo al centro i cittadini e le imprese dimostrando grande senso di responsabilità e sensibilità in un momento davvero delicato.” Sono le parole dell’assessore veneto al bilancio, Roberto Ciambetti, a commento dell’approvazione dell’assestamento di bilancio che è avvenuto nel corso della Giunta di ieri.

“Tra i fattori che più hanno influito sull’assestamento – spiega l’assessore – c’è sicuramente quello del mancato introito dalla vendita degli immobili, che ci ha costretto a ridisegnare l’impianto del provvedimento. La distribuzione della manovra ha avuto come obiettivo centrale quello di affrontare alcune questioni prioritarie: il pagamento dello stipendio dei forestali, i contratti con Trenitalia per i servizi ferroviari, le risorse per le emergenze siccità e gli aiuti per le nostre imprese. Sono tutte partite che non potevano più aspettare.” 

Nello specifico, i principali stanziamenti dell’assestamento di bilancio prevedono: 4 milioni e 600 mila euro per i forestali; 3 milioni e 100 mila euro per la gestione dei contratti ferroviari con Sistemi Territoriali; 2 milioni di euro a favore del trasporto pubblico locale su gomma; 1 milione e 500 mila euro a favore delle politiche per il turismo; 1 milione di euro per far fronte all’emergenza siccità; 780 mila euro per le agevolazioni a sostegno degli investimenti produttivi e della ricerca delle pmi venete; 400 mila euro per le fondazioni  “Arena” di Verona e “La Fenice” di Venezia e, infine, 650 mila euro per le società partecipate.
“Ci tengo a ringraziare – conclude Ciambetti – il Presidente e la giunta per lo spirito di squadra e per il lavoro fatto in un momento difficile, che testimoniano ancora una volta l’impegno e la maturità di questo governo regionale.”

Regione Veneto – 9 ottobre 2012

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top