Breaking news

Sei in:

Blue tongue. Macellazione degli agnelli nel periodo natalizio, le disposizioni del Ministero fino al 6 gennaio

E’ consentita, fino al 6 gennaio 2014, in caso di macellazione immediata, la spedizione degli agnelli anche se provenienti da territori sottoposti a restrizione per i sierotipi BTV 1, 2, 4, 8 e 9 ed epidemiologicamente sconosciuti, ivi comprese le stalle di sosta. Resta l’obbligo del vincolo sanitario per gli agnelli provenienti da aziende site in Comuni con infezione in atto. Nota del Ministero

La Direzione sanità animale del Ministero della Salute, in considerazione delle numerose richieste da parte dei servizi veterinari del territorio, che hanno segnalato difficoltà nel gestire l’incremento delle macellazioni correlate al periodo festivo, in relazione all’applicazione delle misure disposte con dispositivo dirigenziale numero 22096 del 19 novembre scorso, tenuto conto che al momento le condizioni climatiche permettono di considerare accettabile il rischio legato allo spostamento degli agnelli destinati alla immediata macellazione (nelle 24 ore dall’arrivo), è consentita, fino al 6 gennaio 2014, la spedizione di detti animali anche se provenienti da territori sottoposti a restrizione per i sierotipi BTV 1, 2, 4, 8 e 9 ed epidemiologicamente sconosciuti, ivi comprese le stalle di sosta. Tale movimentazione potrà avvenire senza gli obblighi relativi alla piombatura dei mezzi di trasporto, al trattamento con insetto-repellenti, al rispetto degli orari di trasporto, nonché alla pre-notifica e alla comunicazione della avvenuta macellazione.

Resta l’obbligo del vincolo sanitario per gli agnelli provenienti da aziende site in Comuni con infezione in atto. 

La Direzione ribadisce che verso i territori stagionalmente liberi, di cui alla nota prot. n. 23232 del 5 dicembre 2013, le movimentazioni da vita e da macello di animali delle specie sensibili alla Blue tongue, ad eccezione  della fattispecie degli agnelli sopra descritta, sono da ritenersi libere, indipendentemente dallo stato sanitario dell’area di provenienza, ivi comprese le stalle di sosta, nel rispetto del solo obbligo del vincolo sanitario. Gli animali da vita così movimentati devono permanere nel luogo di destino per almeno 60 giorni.

Le movimentazioni da vita e da macello dei capi sensibili alla Blue tongue provenienti da territori epidemiologicamente sconosciuti e da effettuarsi esclusivamente in ambito regionale, devono essere disciplinate da appositi protocolli individuati dalle Regioni con tale qualifica sanitaria, al fine di preservare le attività commerciali incrementate in occasione delle imminenti festività. 

16 dicembre 2013 

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top