Breaking news

Sei in:

Bluetongue, il Ministero della Salute ridefinisce le zone di restrizione nazionali. Nuova mappa aggiornata. Salgono a 383 i focolai di BTV-4 confermati in Veneto

Alla data odierna, 9 dicembre, sono stati confermati in totale 383 focolai di BTV-4 nelle province di Belluno (83 focolai), Padova (28), Treviso (127), Venezia (2), Verona (34) e Vicenza (109). Complessivamente sono 153 i Comuni ad essere interessati. I focolai sono stati riscontrati in ovini (86), bovini (290), caprini (3), un daino, uno yak e in due selvatici (2 mufloni). Si riporta una tabella di sintesi dei focolai di Bluetongue confermati.

La Direzione Generale della Sanità Animale del Minsalute ha modificato e integrato il dispositivo dirigenziale del 14 marzo 2014 sulle misure di controllo ed eradicazione del virus della Bluetongue sul territorio nazionale. La nota ministeriale del 7 dicembre ridefinisce le zone di restrizione “in considerazione dell’evoluzione della situazione epidemiologica”.

Alla nota è allegata una nuova mappa aggiornata delle zone di restrizione, anche a seguito della nota della Commissione Europea, che il 29 novembre ha richiamato l’Italia  ad applicare quanto previsto dalla normativa comunitaria con particolare riferimento alla demarcazione delle zone di protezione e sorveglianza

DGSAF 0028079 del 07/12/2016 – Febbre catarrale degli ovini (Blue tongue) – Modifica e integrazione dispositivo dirigenziale prot. n. 5662 del 14 marzo 2014 e s. m. – Allegato A. Nuove aree di restrizione nazionali (mappa).

9 dicembre 2016 

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top