Breaking news

Sei in:

Cdm non disinnesca mina tributaria: niente proroga per Tares

Niente proroga per la Tares, e niente ripescaggio della Tarsu e della Tia. Il decreto preparato nei giorni scorsi dal ministero dell’Ambiente per disinnescare la mina tributo-rifiuti non ha ottenuto il via libera del Consiglio dei ministri, e il problema resta pienamente al centro della scena: le aziende non hanno possibilità di incassare entrate per il servizio prima di settembre-ottobre, e rischiano di affondare in una crisi di liquidità che può bloccare il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti in tutta Italia.

Colpa della proroga elettorale disposta dal parlamento con il Dl 1/2013, che ha rimandato a luglio la possibilità di inviare le bollette costringendo le aziende del settore a lavorare gratis per mesi. Per la proroga si era espresso un fronte amplissimo che oltre alle associazioni delle imprese Federambiente e Fise-Assoambiente ha raccolto i sindaci e Cgil Funzione pubblica, Cisl e Uil Trasporti, e Fiadel, il sindacato autonomo dei dipendenti degli enti locali. Accanto a loro anche molti parlamentari, in particolare del Pd.

E ora? In una lettera congiunta, imprese, sindaci e sindacati avevano annunciato «forme di mobilitazione e di sensibilizzazione della pubblica opinione», mentre i deputati del Pd si sono detti oggi «pronti ad azioni estreme».

Gianni Trovati – Il Sole 24 Ore – 28 marzo 2013

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top