Sei in:

Consiglio veneto, l’agenda della settimana. La commissione Pfas incontra i rappresentanti della sanità regionale, del Minambiente e l’avvocato Usa Billot

L’Agenda del Consiglio regionale del Veneto prevede innanzitutto la convocazione del Consiglio regionale, in seduta straordinaria, nella giornata di martedì 3 ottobre, alle ore 10.30, con all’Ordine del Giorno la Mozione presentata dai consiglieri di Minoranza relativa a: “La Giunta regionale accolga le richieste dei medici di medicina generale di attuazione del Piano socio-sanitario per scongiurare lo sciopero e il conseguente blocco dei servizi”.

Sempre martedì 3 ottobre, a partire dalle ore 14.30, con eventuale prosecuzione nella giornata di mercoledì 4 ottobre, alle ore 14.30, il Consiglio regionale si riunirà in seduta ordinaria per l’esame della Proposta di Legge Statale, di iniziativa consiliare, relativa all’introduzione del delitto di terrorismo tramite la piazza, con contestuale modifica del Codice Penale. Calendarizzate, altresì, una serie di mozioni e di interrogazioni a risposta immediata.

Lunedì 2 ottobre, alle ore 9.30, si riunisce la Commissione di Inchiesta sui Pfas con all’OdG l’incontro con il rappresentante del Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare,  l’Assessore regionale alla Sanità e alla Programmazione socio – sanitaria, il Direttore dell’Area Sanità e Sociale della Regione e il dirigente regionale del settore Prevenzione, Sicurezza alimentare e veterinaria. La seduta proseguirà in seduta pomeridiana, con inizio dei lavori alle ore 14.30; parteciperà ai lavori della Commissione conoscitiva l’avvocato statunitense Robert Billot storico conoscitore del fenomeno dell’inquinamento da Pfas, in quanto primo a denunciare all’Epa il caso di contaminazione delle falde acquifere del fiume Ohio provocato dalla società Dupont e patrocinatore della relativa class action.7

A proposito di Pfas va ricordato che i nuovi limiti  saranno deliberati domani dalla Giunta regionale. L’argomento è infatti stato messo all’ordine del giorno della prima riunione della settimana dell’esecutivo guidato da Luca Zaia. Esecutivo che, salvo colpi di scena poco probabili, approverà definitivamente i valori che il Governatore aveva già annunciato lunedì scorso. Ovvero: 90 nanogrammi per litro come somma di Pfoa e Pfos, con tetto massimo di 30 per i secondi e di 40 per i primi nella zona rossa, oltre che 300 per i Pfas di più recente produzione, quelli a catena corta.

Intanto, il Direttore generale dell’Arpav, Nicola Dell’Acqua, ha annunciato che nei prossimi giorni in tutti gli acquedotti del Veneto verranno installati nuovi filtri.

Mercoledì 4 ottobre, alle ore 9.30, è convocata la Prima Commissione consiliare permanente per il rilascio del parere di competenza in ordine al Testo unificato in materia di Edilizia Residenziale Pubblica licenziato dalla Seconda Commissione. Previsto, inoltre, l’esame di due Progetti di Legge, di iniziativa della Giunta, relativi rispettivamente all’istituzione del nuovo comune denominato ‘Quattroville’, derivante dalla fusione dei comuni di Saletto, S. Margherita d’Adige, Megliadino San Fidenzio e Megliadino San Vitale, in provincia di Padova, e del nuovo comune denominato ‘Barbarano Mossano’ derivante dalla fusione dei comuni di Barbarano Vicentino e Mossano, in provincia di Vicenza. Calendarizzato, infine, il Progetto di Legge, di iniziativa della Giunta regionale, relativo alla legittimità del riconoscimento dei debiti fuori bilancio derivanti dall’acquisizione di beni e servizi in assenza del preventivo impegno di spesa per prestazioni relative al “Terzo incontro mondiale sui paesaggi terrazzati”.

Sempre nella giornata di mercoledì 4 ottobre, alle ore 10.30, è convocata la Quinta Commissione consiliare permanente per l’esame e il parere: sul Disegno di deliberazione amministrativa, di iniziativa della Giunta regionale, relativo al Protocollo di Intesa tra la Regione Veneto e l’Università degli Studi di Padova disciplinante l’apporto della Scuola di Medicina e Chirurgia alle attività assistenziali del Servizio Sanitario Regionale; sulla destinazione e sui criteri di ripartizione del Fondo Sanitario Regionale per il quinquennio 2017-2021. Calendarizzata, inoltre, l’illustrazione del Rend relativo all’approvazione della relazione Socio- Sanitaria della Regione del Veneto per l’anno corrente (dati 2015-2016).

Consiglio Veneto – 2 ottobre 2017

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top