Sei in:

Convegno Zooprofilattico Torino. Nella Ue ancora anabolizzanti negli animali

Pur essendo vietati nei paesi della Ue, i trattamenti con anabolizzanti vengono ancora riscontrati in circa lo 0,2% di capi di bestiame: ad accertarlo i sequestri effettuati dagli organi di vigilanza.

E’ questo soltanto uno dei temi al centro del Convegno su ”Sicurezza alimentare e sanita’ animale” dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Piemonte, Liguria e Valle D’Aosta, in programma per domani a Torino.

Per identificare le adulterazioni, l’Istituto Zooprofilattico ha messo a punto un metodo basato sull’analisi istologica di alcuni tessuti come quelli mammari, del timo, della prostata.

”In Italia il metodo e’ riconosciuto dal Ministero – spiega Maria Caramelli, direttore dell’Istituto – ma fino a quando non sara’ recepito a livello europeo non potra’ portare al sequestro dei capi”. Lo studio sui trattamenti anabolizzanti negli animali di interesse zootecnico, come i vitelli da carne, e’ fra i nove progetti di ricerca conclusi nel 2011 e finanziati dal Ministero della Salute.

Ansa – 22 luglio 2012

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top