Breaking news

Sei in:

Corretta identificazione equidi al macello, nota ministero a Regioni

La nota di Borrello sottolinea la necessità di verificare la corrispondenza tra il codice identificativo elettronico e il codice identificativo indicato sul passaporto

Con una nota dello scorso 27 gennaio il Direttore generale della sicurezza alimentare, Silvio Borrello, ricorda agli assessorati regionali come la verifica della corretta identificazione degli animali, eseguita nel corso della visita ante mortem sia fondamentale sia ai fini della tracciabilità delle carni che ai fini della comunicazione delle irregolarità agli allevamenti di provenienza degli animali.

La nota di Borrello si riferisce il particolare agli equidi da macello per cui si sottolinea la necessità di verificare «la corrispondenza tra il codice identificativo elettronico e il codice identificativo indicato sul passaporto». Aggiungendo che «la macellazione di animali non correttamente identificati comporta la violazione delle disposizioni di cui all’articolo 18 del Regolamento CE 178/2002 e la conseguente applicazione delle sanzioni previste all’articolo 2 del decreto legislativo del 5 aprile 2006, n. 190» (a cura di c.fo.)

Leggi la nota

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top