Breaking news

Sei in:

Covid-19. Pubblicato in Gazzetta il Decreto che dà il via libera a incarichi a medici e infermieri in pensione per Lombardia, Emilia Romagna e Veneto

E’ pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il nuovo decreto-legge (DL 9/2020) sulle”Misure urgenti di sostegno per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19?.

Il provvedimento è entrato in vigore il giorno stesso della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana e sara’ presentato alle Camere per la conversione in legge.

Due importanti novità rispetto alle bozze circolate in precedenza:  la possibilità per Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna di assumere personale in quiescenza per un massimo di 6 mesi (art.23)  e l’autorizzazione all’acquisto di mascherine senza marchio CE per proteggere gli operatori sanitari (art. 34).

Confermata la possibilità per i medici che non hanno potuto sostenere l’esame di abilitazione, di essere ammessi ai corsi regionali di formazione in medicina generale (art. 29).

1. Al fine di far fronte alle esigenze straordinarie e urgenti derivanti dalla diffusione del COVID-19 e di garantire i livelli essenziali di assistenza nelle regioni e nelle province di cui al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, adottato ai sensi dell’articolo 3, comma 1, del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, vigente alla data di entrata in vigore del presente decreto, in deroga all’articolo 5, comma 9, del decreto-legge 6 luglio 2012, n. 95, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 135, e all’articolo 7 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, le medesime regioni e province, nel rispetto dei vincoli previsti dalla legislazione vigente con specifico riferimento agli oneri per il personale del servizio sanitario nazionale, verificata l’impossibilita’ di utilizzare personale gia’ in servizio e di assumere personale, anche facendo ricorso agli idonei in graduatorie in vigore, possono conferire incarichi di lavoro autonomo anche a personale medico e a personale infermieristico, collocato in quiescenza, con durata non superiore ai sei mesi, e comunque entro il termine dello stato di emergenza.

Sul sito della Camera dei Deputati si dà conto dei provvedimenti adottati nel nostro Paese.

A cura della segreteria nazionale FVM

 

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top