Breaking news

Sei in:

Ebola, Oms: 8.220 i morti da scoppio epidemia, oltre 20mila le persone infettate dal virus. Attenzione in zone confine

Secondo gli ultimi dati ufficiali diffusi dall’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), al 6 gennaio 2015 sono 20.712 le persone segnalate come infettate dal virus Ebola, mentre raggiungono gli 8.220 i morti dallo scoppio dell’epidemia. Partito per un tour in programma tra i paesi dell’Africa occidentale maggiormente colpiti dal virus Ebola il capo dell’UNMEER.

Anche se sui media Mainstream sembra essere passata la paura dell’epidemia, in Guinea, Sierra Leone e Libera il virus Ebola continua a mietere vittime. Secondo gli ultimi dati ufficiali diffusi dall’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), al 6 gennaio 2015 sono 20.712 le persone segnalate come infettate dal virus Ebola, mentre raggiungono gli 8.220 i morti dallo scoppio dell’epidemia. Ieri Ismail Ould Cheikh Ahmed, il nuovo capo della United Nations Mission for Ebola Emergency Response (UNMEER), è giunto in Liberia come prima tappa del tour in programma tra i paesi dell’Africa occidentale maggiormente colpiti dal virus Ebola. “Voglio visitare i paesi più colpiti non solo per vedere ciò che è già stato fatto ma per vedere cosa possiamo fare per arrivare a zero casi il più velocemente possibile” spiega Ismail Ould Cheikh Ahmed al suo arrivo a Monrovia, evidenziando che oltre a contrastare la diffusione della malattia l’ONU deve anche occuparsi di “ristabilire i servizi sociali di base, rafforzare i servizi sanitari, sostenere l’attività economica e costruire la resilienza di questi paesi”. Al 31 dicembre 2014 sette delle 15 contee della Liberia segnalavano nuovi casi di Ebola, tra cui 22 nuovi casi a Grand Cape Mount, 88 casi in Montserrado e 14 in Margibi. Oggi Ismail Ould Cheikh Ahmed si recherà proprio a Grand Cape Mount, prima di partire alla volta della Sierra Leone e della Guinea, chiarendo: “L’ONU ha bisogno di prestare particolare attenzione alle zone di confine”.

Mainfatti – 7 gennaio 2015 

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top