Breaking news

Sei in:

Encefalopatie spongiformi trasmissibili nei bovini, ovini e caprini. Primo rapporto Efsa: bassa incidenza nella Ue

bovini123L’EFSA ha pubblicato il suo primo rapporto sintetico a dimensione UE sul monitoraggio delle encefalopatie spongiformi trasmissibili (TSE) in bovini, ovini e caprini. In passato  i rapporti annuali sulle TSE venivano compilati dalla Commissione europea. Le TSE sono un gruppo di malattie che colpisce il cervello e il sistema nervoso dell’uomo e degli animali. A eccezione della BSE classica, non vi è alcuna prova scientifica che altre TSE possano essere trasmesse all’uomo. Negli Stati membri dell’UE è stato rilevato un basso numero di casi di BSE nei bovini, nessuno dei quali ha interessato la catena alimentare. Ecco alcune delle principali risultanze del rapporto. Cinque casi di BSE nei bovini sono stati segnalati nell’UE, su circa 1,4 milioni di animali analizzati; 641 casi di scrapie nelle pecore (su 319.638 analizzate) e 1.052 nelle capre sono state riferiti (su 135.857 analizzate) nell’UE.

Il rapporto pubblica i risultati per il 2015 tratti da dati raccolti da tutti gli Stati membri dell’UE, da Islanda, Norvegia e Svizzera sulla presenza di encefalopatia spongiforme bovina (BSE) del bestiame, e di scrapie della pecora e della capra, due forme di TSE.

The European Union summary report on data of the surveillance of ruminants for the presence of transmissible spongiform encephalopathies in 2015

Efsa – 1 dicembre 2016

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top