Sei in:

Escrementi in passata pomodoro: sequestrate 100 tonnellate a Latina

I carabinieri del Nas di Latina hanno sequestrato 136.000 confezioni di passata di pomodoro, pari a circa 100 tonnellate, pericolose per la salute pubblica.

Il valore di mercato degli alimenti sottratti alla distribuzione commerciale ammonta a 140mila euro. Il titolare dell’azienda, un’industria conserviera della provincia di Latina, che produce e commercializza preparati alimentari a base di pomodoro, come ketchup, concentrati e passate, è stato denunciato (la magistratura, riferiscono i carabinieri, non ha autorizzato la diffusione del nome della ditta).

Nel corso del controllo è stata accertata la presenza in un deposito aziendale di circa 45 tonnellate di passata di pomodoro, prodotta in conto terzi, confezionata in contenitori di vetro e in barattoli metallici, arrugginiti e recanti evidenti rigonfiamenti dovuti a proliferazioni batteriche. Tali contenitori, che si presentavano inoltre insudiciati e contaminati da escrementi di volatili, erano, in parte, già pronti per la commercializzazione in mercati comunitari (Grecia, Germania e Francia) e in parte ancora da etichettare per la successiva immissione in commercio.

Nel corso dell’ispezione i militari hanno inoltre riscontrato sconcertanti carenze igieniche in tutti i locali aziendali per l’evidente presenza di sporcizia diffusa e rotture delle pareti e delle pavimentazioni, che rendevano, nel complesso, la struttura completamente fatiscente. I militari hanno quindi richiesto l’intervento di personale medico e tecnico dell’Azienda Usl di Latina.

Considerando le pessime condizioni igienico sanitarie in cui versava tutta la struttura è stata disposta l’immediata sospensione di tutte le attività produttive con conseguente chiusura dello stabilimento fino all’eliminazione delle irregolarità rilevate e il sequestro cautelativo sanitario di altre 51 tonnellate di prodotti finiti e semilavorati a base di pomodoro, da sottoporre ad analisi di laboratorio per escludere ulteriori pericoli per la salute pubblica.

ansa – 6 settembre 2011

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top