Breaking news

Sei in:

Incidente autostrada, paura per Zaia: volatile manda pezzi parabrezza

Il governatore: «I danni alla mia vettura perchè io non utilizzole auto blu neppure in servizio e non ho neanche il telepass»

VENEZIA – Paura in autostrada per il governatore veneto Luca Zaia: la sua auto è stata colpita da un grosso volatile che ha mandato in frantumi il parabrezza. A raccontare l’episodio, avvenuto sabato scorso sulla A4, è stato lo stesso Zaia oggi sottolineando che ad essere danneggiata è stata la sua auto «perché io non uso alcuna auto blu».

«L’altra sera – ha detto oggi nel corso del consueto punto stampa al termine della seduta di giunta – verso le 20.45 stavo guidando in autostrada, per raggiungere la sede di un vertice a Brescia con Roberto Formigoni. Ero quasi arrivato a destinazione, quando un grosso volatile notturno mi è finito addosso al parabrezza, infrangendolo. Fortuna ha voluto che l’impatto sia avvenuto a metà tra il sedile mio e quello di mia moglie, che era al mio fianco, e soprattutto che le schegge del vetro non ci sono arrivate addosso».

Zaia, che ha spiegato come sia arrivato a destinazione tenendo insieme i cocci del parabrezza con alcuni pezzi di scotch. Il governatore ha citato l’episodio a testimonianza del fatto che non usa auto blu («e non percepisco – ha ribadito – nemmeno alcun rimborso, né ho voluto mai neppure il telepass dalla Regione»).

«Continuo a leggere, ed è una vergogna, che come Regione abbiamo 396 auto blu – ha aggiunto Zaia – il dato non è vero, perché ricomprende anche le auto della protezione civile, del genio civile e tutte quelle a disposizione dei 3.600 dipendenti per lo svolgimento dei loro compiti».

Gazzettino – 19 settembre 2012

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top