Breaking news

Sei in:

Incontro con Funzione pubblica: nessuna apertura. Grasselli (Fvm): massima vigilanza

Nessuna rassicurazione è venuta questa mattina dal ministro della Funzione Pubblica Filippo Patroni Griffi nel corso dell’incontro con i sindacati che si è svolto a palazzo Vidoni

Né sulle problematiche del pubblico impiego che sulla Sanita pubblica. Fvm continuerà a seguire i lavori di Governo e Parlamento sulla revisione della spesa e sugli effetti che questa potrebbe avere su livelli occupazionali, relazioni sindacali, trattative contrattuali e finanziamento del Ssn.

Revisione della spesa. Tagli al Ssn – Comunicato Fvm

Analizzando gli esiti dell’incontro con il ministro della Funzione Pubblica Patroni Griffi, il Presidente di Federazione Veterinari e Medici Aldo Grasselli ha richiamato tutte le organizzazioni sindacali della dirigenza alla massima vigilanza e alla mobilitazione costante per scongiurare nuove incursioni nel recinto dei diritti costituzionali dei cittadini utenti del Ssn e dei lavoratori della sanità.

“Non possiamo accettare – ha dichiarato il Presidente di Federazione Veterinari e Medici Aldo Grasselli – che lo Stato si rivolti contro se stesso, demolendo o annullando le sue strutture, e solo perché non ha il coraggio di colpire il malaffare, la criminalità organizzata, le ricchezze frutto di decennale evasione fiscale o accumulate rubando le risorse dello Stato accantonate con le tasse dai cittadini onesti. E’ in corso un conflitto sociale: l’Italia ne può uscire definitivamente sconfitta con l’umiliazione della popolazione sana e leale allo Stato o, finalmente, con un risorgimento morale ed economico che riconsegni il paese ad una politica neokeinesiana di welfare e occupazione. Sino al secolo scorso le crisi venivano superate con le guerre, sino a quando la grande svolta post bellica ci ha introdotti nella più lunga stagione di pace e prosperità il cui modello economico era improntato ad uno stato sociale che ridistribuendo il reddito generava welfare e occupazione anziché cannoni e miseria. Oggi occorre tornare indietro e abbandonare le derive liberiste che hanno definitivamente fallito e riscoprire il valore delle democrazie sociali in cui il potere finanziario è una funzione e non una dittatura. E’ urgente che venga ripristinata una Democrazia piena in cui i cittadini tornino ad avere un ruolo nelle scelte politiche e sociali del paese”.

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top