Breaking news

Sei in:

Influenza aviaria, chiuse le Zone di protezione e sorveglianza in Veneto. Situazione epidemiologica e disposizioni della Uo sanità animale regionale sulle movimentazioni

In considerazione dell’attuale situazione epidemiologica, con la chiusura il 3 marzo delle ZP e ZS del Veneto, l’Unità organizzativa Sanità animale della Regione, in relazione alle deroghe previste dai vigenti provvedimenti relativi alla Influenza aviaria, comunica che:
 Sono autorizzate le movimentazioni da macello di avicoli provenienti da ZUR (sia del Veneto che della Lombardia) verso macelli fuori ZUR del Veneto, previo rispetto di quanto previsto dal provvedimento ministeriale prot. n. 2798 del 2/02/22non è pertanto più necessario chiedere il nulla osta alla scrivente Regione. Come sempre, l’esito favorevole dei controlli dovrà essere riportato sul Mod. 4 o allegato rapporto di prova o comunque essere comunicato/trasmesso, anche per vie brevi, al Servizio Veterinario competente sullo stabilimento di macellazione.
– A seguito di segnalazioni da parte dei veterinari dei macelli, si ribadisce che ai sensi del citato dispositivo nazionale le movimentazioni da macello di pollame proveniente da allevamenti fuori ZUR, ma compresi nelle “zone di rischio A e B” dell’Accordo Stato Regioni del 2019, possono avvenire solo previa effettuazione dei controlli precarico di cui all’art. 5 e Allegato 2 del medesimo provvedimento.
Si precisa nuovamente che il citato dispositivo non prevede la ripetizione della visita clinica e dei prelievi ogni 48 ore.
HPAI, la situazione epidemiologica in Italia 
  • Focolai in Italia | PDF (Ultimo aggiornamento: 01/03/2022)
  • Positività nei selvatici in Italia | PDF (Ultimo aggiornamento: 01/03/2022)
  • Mappa focolai | PDF (Ultimo aggiornamento: 01/03/2022)

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top