Breaking news

Sei in:

Nuovi focolai di influenza aviaria H5N1 ad alta patogenicità: dispositivo dirigenziale con misure di controllo e sorveglianza. Nota regionale con indicazioni operative per il territorio veneto

Il Ministero della salute, tenuto conto che il 22 settembre, il 18 ottobre, il 19 ottobre e  il 22 ottobre, il 27 ottobre e il 30 ottobre 2022 il Centro di Referenza Nazionale per l’Influenza aviaria presso l’IZS delle Venezie ha confermato focolai di Influenza aviaria ad alta patogenicità del tipo H5N1 in un allevamento multispecie sito nel Comune di Silea (TV), in un allevamento di broiler sito nel Comune di Ronco all’Adige (VR), in un allevamento di tacchini da carne nel Comune di Quinzano D’Oglio (BS), in un allevamento di galline ovaiole sito nel Comune di Ostellato (FE), in un allevamento di galline ovaiole sito nel Comune di Volpago del Montello (TV), in un allevamento multispecie in provincia di Pavia, in un allevamento rurale multispecie ad Orsago (TV) ha ritenuto necessario adottare un nuovo Dispositivo dirigenziale recante misure di controllo e sorveglianza per prevenire l’introduzione e l’ulteriore diffusione dell’influenza aviaria.

Le misure sono relative a:

  • riduzione del rischio di diffusione dell’Influenza aviaria nelle zone A e B delle regioni Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna);
  • prescrizioni per l’immissione e la movimentazione di selvaggina da penna nelle zone B di Veneto Lombardia e Emilia Romagna comprese quelle ricadenti in ZUR;
  • disposizioni per la preparazione all’emergenza attraverso l’organizzazione e attuazione dei piani di abbattimento e smaltimento;
  • rafforzamento delle misure di biosicurezza di cui all’Ordinanza 26.08.2005;
  • rilevamento precoce dei casi sospetti HPAI negli allevamenti avicoli nazionali;
  • piani di sorveglianza attiva negli uccelli selvatici nelle regioni ad alto rischio di cui al DM 14 marzo 2018;
  • utilizzo richiami vivi appartenenti agli ordini degli Anseriformi e Caradriformi;
  • monitoraggio nelle Zone A e B di Veneto Lombardia e Emilia Romagna comprese quelle ricadenti nella ZUR.

Il  dispositivo è direttamente applicabile e resta in vigore fino al 30/11/2022 e potrà essere prorogato o modificato sulla base dell’evoluzione della situazione epidemiologica.

Insieme al dispositivo ministeriale la Regione Veneto ha trasmesso le indicazioni operative per il territorio regionale.

 

Nota regionale di trasmissione dispositivo  Ministero Salute  del 31 ottobre 2022 con schema prelievi

Dispositivo dirigenziale del 31 ottobre 2022 recante misure di controllo e sorveglianza per prevenire l’introduzione e l’ulteriore diffusione dell’influenza aviaria. 

 

La situazione epidemiologica al 28 ottobre 2022:

  • Focolai in Italia | PDF (Ultimo aggiornamento: 28/10/2022)
  • Positività nei selvatici in Italia | PDF (Ultimo aggiornamento: 27/10/2022)
  • Mappa focolai | PDF (Ultimo aggiornamento: 28/10/2022)
Su questo sito 

Influenza aviaria ad alta patogenicità. Nuovi focolai nel Trevigiano in un allevamento di 49mila galline ovaiole a Volpago del Montello e in uno rurale multispecie ad Oriago

Influenza aviaria ad alta patogenicità. Dalla Regione quadro riepilogativo delle misure di prevenzione e controllo dei virus influenzali aviari sul territorio del Veneto

Nuovo focolaio di influenza aviaria H5N1 Hpai in un allevamento di oltre 100mila galline ovaiole ad Ostellato nel Ferrarese. E’ il quarto caso nell’ultimo mese

Influenza Aviaria ad alta patogenicità H5N1, ordinanza regionale istituisce una zona di ulteriore restrizione (ZUR) nei territori delle province di Verona, Vicenza e Padova.

 

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top