Breaking news

Sei in:

Intersindacale: un altro schiaffo alla dirigenza medica, veterinaria e sanitaria. “Nella manovra 2023 non c’è traccia di riconoscimenti per il personale dipendente”

Tra aumenti per le farmacie, aumento dell’età pensionabile e altri capitoli di interesse non c’è traccia di riconoscimenti per il personale dipendente eccetto poche briciole stanziate per il 2024 e non per tutti.
Chi pensa di far sopravvivere il sistema sanitario pubblico a invarianza di spesa e puntando su chi per anni ha fornito il proprio contributo al sistema, è miope.
Non resteremo a guardare e continueremo a batterci per salvare il sistema di prevenzione e cure pubblico.
Ci rivolgiamo ai cittadini, alle istituzioni locali, perché si rendano conto che a rischio c’è la loro salute, la salute di tutti.
Siamo convinti che il sistema di prevenzione e cure pubblico sia un baluardo fondamentale del nostro paese e in quanto tale vada difeso con le unghie e con i denti, ad iniziare dalla manifestazione dei dirigenti medici, veterinari e sanitari del 15 dicembre prossimo.

Insieme ai cittadini e a tutti coloro che hanno a cuore il SSN, continueremo a essere un punto di riferimento di giustizia sociale.

ANAAO ASSOMED – CIMO-FESMED (ANPO-ASCOTI – CIMO – CIMOP – FESMED) – AAROI-EMAC – FASSID (AIPAC-AUPI-SIMET-SINAFO-SNR) – FP CGIL MEDICI E DIRIGENTI SSN – FVM Federazione Veterinari e Medici – UIL FPL COORDINAMENTO NAZIONALE DELLE AREE CONTRATTUALI MEDICA, VETERINARIA SANITARIA

Vai allo speciale Manovra 2023

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top