Breaking news

Sei in:

Isili, veterinario Asl ucciso a fucilate davanti casa compagna

Un veterinario di 51 anni è stato ucciso con due fucilate nel cortile dell’abitazione della compagna. L’uomo, Pier Angelo Spanu, separato dalla moglie, è morto intorno alle 22,30 di ieri. I carabinieri non escludono alcuna pista

Gli avrebbero teso una trappola, costringendolo ad uscire di casa dopo aver staccato la corrente elettrica e poi gli hanno sparato due colpi di fucile da distanza ravvicinata che lo hanno raggiunto al petto. Cosìsarebbe stato ucciso – secondo le prime ricostruzioni degli inquirenti – la scorsa notte a Isili, Pierangelo Spanu, veterinario di 51 anni, originario di Gergei (Cagliari).

L’uomo, separato, lavorava all’anagrafe canina della Asl di Cagliari. L’omicidio è avvenuto intorno alle 23, davanti alla casa della sua nuova compagna, una donna cubana di 38 anni che ha sentito gli spari e chiamato il 112, raccontando di aver visto fuggire due persone. Ma quando Maria Del Rosario Portelles Torres è scesa in strada, l’uomo era già morto. Inutili i soccorsi giunti poco dopo.

Intanto stamani sopralluogo a Isili e scambio di informazioni nella caserma dei carabinieri, per il magistrato che coordina l’inchiesta, il sostituto procuratore del Tribunale di Cagliari Gilberto Ganassi.

Si scava nel passato della vittima, ma anche nelle sue recenti frequentazioni per scoprire il movente del delitto, forse legato a questioni passionali. Al lavoro anche gli esperti del Ris. Secondo quanto si è appreso, non sarebbero state ancora trovate tracce dell’arma usata, né i bossoli di fucile che sarebbero stati raccolti e portati via dal killer.

Tre persone, tutti uomini, risultano iscritti nel registro degli indagati per l’omicidio del veterinario Pierangelo Spanu, 51 anni, originario di Gergei (Cagliari), ucciso ieri sera a Isili. I tre sono stati interrogati dai carabinieri e poi sottoposti all’esame dello stub per accertare l’eventuale presenza di polvere da sparo nelle mani. Il movente piu’ accredidato dagli inquirenti e’ quello passionale, ma non si esclude che il delitto possa essere legato alla professione della vittima.

22 aprile 2011 – La Nuova Sardegna

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top