Breaking news

Sei in:

Lavoro: a settembre disoccupazione al 14%, quella giovanile al 40,4%. E’ record dal 1977

Nuovo record di persone senza lavoro a settembre. Il numero di disoccupati arriva a toccare quota 3 milioni e 194mila, contro 22 milioni e 349mila occupati. Lo rileva l’Istat (dati provvisori), registrando così un aumento dello 0,9% su agosto, corrispondente a un rialzo di 29 mila disoccupati, e del 14% su base annua, vale a dire di 391 mila unità.

Il tasso di occupazione, pari al 55,4%, torna ai livelli di tredici anni fa, diminuendo di 0,2 punti percentuali in termini congiunturali e di 1,2 punti rispetto a dodici mesi prima.

È allarme sui giovani: in questo caso il tasso di disoccupazione é salito anche a settembre restando oltre il 40% e attestandosi al 40,4% (in aumento di 0,2 punti percentuali rispetto al mese precedente e di 4,4 punti nei 12 mesi), record dal primo trimestre 1977, inizio serie storiche trimestrali, e da gennaio 2004, inizio serie storiche mensili.

Tra i 15 e i 24 anni meno di due giovani su dieci lavorano

Se si considera la fascia di età compresa tra i 15 e i 24 anni, emerge che meno di due giovani su 10 lavorano: il tasso di occupazione a settembre è calato al 16,1%, in diminuzione di 0,5 punti percentuali rispetto ad agosto e di 2,1 punti su base annua. I tecnici dell’Istituto spiegano che tra gli under 25 sono contati anche i giovani che studiano e non lavorano. L’incidenza dei giovani disoccupati tra 15 e 24 anni sul totale dei giovani della stessa classe di età è pari al 10,9% (cioè circa un giovane su 10 è disoccupato). Tale incidenza è in calo nell’ultimo mese di 0,2 punti percentuali, ma aumenta di 0,6 punti rispetto allo scorso anno.

Oltre 4 milioni e 371mila giovani inattivi

Il numero di persone inattive tra 15 e 64 anni aumenta dello 0,5% rispetto ad agosto (+71 mila unità) ma rimane sostanzialmente invariato rispetto a dodici mesi prima. Il tasso di inattività si attesta al 36,4%, in aumento di 0,2 punti percentuali in termini congiunturali e di 0,1 punti su base annua.Per quanto riguarda i giovani inattivi, sono 4 milioni e 371mila, in aumento dell’1,5% nel confronto congiunturale (+64 mila) e dell’1,2% su base annua (+54 mila).

La disoccupazione aumenta sia tra gli uomini sia tra le donne

Rispetto ad agosto, rileva ancora l’Istat, la disoccupazione cresce sia per la componente maschile (+0,2%) sia per quella femminile (+1,8%). Anche in termini tendenziali la disoccupazione cresce sia per gli uomini (+16,7%) sia per le donne (+10,7%).

Ansa – 31 ottobre 2013 

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top