Breaking news

Sei in:

«Con tagli a rischio apertura scuole». Upi: dissesto metà province

Con i tagli previsti dalla spending review «non siamo nelle condizioni di poter assicurare l’apertura dell’anno scolastico». Giuseppe Castiglione, presidente dell’Upi (Unione delle province d’Italia), lancia l’allarme.

E aggiunge: «La metà delle province andrà in dissesto». «Il tanto annunciato non apriranno le scuole, questa volta sarebbe vero, non è una esagerazione» dice anche Piero Lacorazza, presidente della provincia di Potenza.

ACCORPAMENTI – Castiglione entra ancora più in dettaglio nel corso di una conferenza stampa a Roma. In merito all’accorpamento di alcune province previste dal decreto legge sulla spending review, dice, «devono essere i territori a poter decidere». E sul termine previsto dei 40 giorni per procedere all’accorpamento l’Upi chiede al governo «un termine più congruo». «Siamo d’accordo sul risparmio delle spese e sulla maggiore efficienza – aggiunge Castiglione – ma il dimagrimento non può incidere su quelle che sono le funzioni principali degli enti, a partire dal tema dell’edilizia scolastica e dell’occupazione».

Sempre in tema di accorpamento, le Province chiedono che si «dia finalmente vita alle città metropolitane». «Siamo fiduciosi – conclude Castiglione – che il governo possa dare risposte concrete alle nostre speranze e già nel pomeriggio incontreremo i gruppi parlamentari».

Corriere.it – 24 luglio 2012

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top