Breaking news

Sei in:

L’ex ministro Speranza: “Se l’autonomia differenziata verrà applicata anche sul versante della sanità non ci sarà più il servizio sanitario nazionale”

“Come ex ministro mi sento di dire che se l’autonomia differenziata verrà applicata anche sul versante della sanità, non ci sarà più il servizio sanitario nazionale. Fine dell’assistenza universale a tutti in ogni angolo del Paese. Già oggi ci sono diseguaglianze marcate tra Regioni e abbiamo lavorato tanto per ridurle: ma se passasse l’idea di una deregulation senza limiti e di un’autonomia sfrenata, come quella che propone Calderoli, il rischio è quello, sarebbe la tomba del Servizio sanitario nazionale”. Così a La Stampa l’ex ministro della Salute Roberto Speranza, per il quale il “liberi tutti” ai no vax con il Covid ancora non sconfitto potrebbe combinare seri danni. “Lo dico chiaro a Giorgia Meloni: la campagna di vaccinazione non è patrimonio mio, del generale Figliolo o di Draghi, ma del Paese tutto. L’obiettivo del governo non può essere dare un segnale a quel 10 per cento di italiani che non si è vaccinato. Così fa un grave danno a tutti. Spero se ne rendano conto. Basta con la propaganda, governino l’Italia”.

9Colonne

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top