Breaking news

Sei in:

«Morte» finale per l’Usl 19. Il sindaco di Adria contro Zaia. Barbujani (centrodestra): fusione sanitaria inaccettabile, per il governatore non contiamo

Deluso per la riforma sanitaria regionale, Massimo Barbujani contesta Luca Zaia. «Ho comunicato il mio disappunto al presidente – spiega il sindaco di Adria, area centrodestra – Avrei accettato, pur a malincuore, la soppressione dell’Usl 19 se fosse passata l’ipotesi delle 7 strutture provinciali. Non comprendo perché Bassano e San Donà di Piave debbano essere privilegiate. Il Delta del Po ha un territorio vasto, con scarsa densità abitativa ed età media elevata. Probabilmente, noi polesani contiamo poco nei posti di comando».

Notazione ribadita da Barbujani in Provincia, nell’incontro tra i sindaci polesani e il ministro a Pubblica amministrazione e Semplificazione, Marianna Madia, a cui era invece assente Rovigo con Massimo Bergamin per la concomitanza della giunta. Madia è stata accolta da fischietti e proteste di una delegazione sindacale di dipendenti pubblici, critici su riforma delle Province e mancato rinnovo contrattuale.

Al termine della riunione, il ministro ha avuto un veloce incontro con i rappresentanti sindacali confederali territoriali e di categoria. I sindaci, trasversalmente, hanno espresso la difficoltà di amministrare, con tanti problemi e pochi mezzi. Presenti diversi rappresentanti economici, tra cui il direttore di Confindustria, Massimo Barbin, che ha sottolineato la rigidità della burocrazia, definendo i sindaci eroici. Ai primi cittadini si rivolge anche Graziano Azzalin chiedendo che vigilino sulla Regione perché mantenga gli impegni sulla sanità, dopo una riforma fortemente criticata dal consigliere Pd.

Il sindaco di Ficarolo, Fabiano Pigaiani, ha fatto un richiamo sulla sicurezza, ricordando la violenta rapina in casa di pochi giorni fa nel paese che, stasera alle 19, sarà attraversato da una fiaccolata col senatore Bartolomeo Amidei, gli assessori regionali Cristiano Corazzari e Roberto Marcato, il sindaco Bergamin.

Madia ha ricordato che si sta gradualmente superando l’austerity e il rinnovamento dello Stato va inteso complessivamente, anche con la riforma costituzionale: uscita da Palazzo Celio, ha partecipato a un’iniziativa per il Sì a Costa con il deputato Diego Crivellari e il segretario Julik Zanellato. Stasera iniziativa bis per il Pd con il sottosegretario Gianclaudio Bressa ad Adria alle 21 in via Dante, in sala delle Associazioni.

Nicola Chiarini – Il Corriere del Veneto – 21 ottobre 2016 

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top