Breaking news

Sei in:

Mercato ittico di Donada in crisi per inquinamento e pescatori di frodo. È il bracconaggio in particolare a mettere in ginocchio l’asta pubblica

Mercato ittico di Donada in crisi per i pescatori di frodo. A denunciarlo è il presidente della cooperativa «Eridania» che lo gestisce dal 1947, Cristian Farabotin. «Alcuni aspetti negativi stanno compromettendo l’attività come la riduzione degli stock ittici presenti nelle acque dove si pesca, dovuto all’inquinamento e al bracconaggio che sta assumendo dimensioni allarmanti». È il bracconaggio in particolare a mettere in ginocchio l’asta pubblica del mercato.

Farabotin ha fatto presente la gravità della situazione a tutti i pescatori, soci ed autonomi, che conferiscono il pescato al mercato e chiede alla Provincia un contrasto più efficace, senza però penalizzare la categoria professionale, rivedendo anche il regolamento provinciale. Marco Trombini, numero uno di Palazzo Celio ha risposto «che sta cercando finanziamenti e progetti per agevolare i pescatori professionisti». Trombini precisa: «Ora ognuno si assuma le proprie responsabilità».

IL Corriere del Veneto – 7 agosto 2016 

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top