Breaking news

Sei in:

Morsa al piede da vipera entrata cucina: paura per bimba

Una bruttissima avventura, che purtroppo con l’esplosione dell’estate e delle altissime temperature diventa allarme per tutti. Una bimba di un anno e mezzo finsice in ospedale dopo il morso di una vipera entrata in casa fino alla cucina

Secondogenita di una coppia di genitori di origini olandesi, da tempo residenti in Umbria, nella Alta Valle del Tevere, si trova ricoverata in condizioni definite «stazionarie, ma ancora in prognosi riservata» nel Reparto di Pediatria dell’ospedale Santa Maria della Misericordia per le conseguenze del morso.

I sanitari – fa sapere l’ufficio stampa dell’azienda ospedaliera – hanno provveduto a praticare alla l piccola le terapie indispensabili in i casi come questo: «Il siero antivipera, che abbiamo praticato subito dopo il trasferimento dall’Ospedale di Città di Castello – dice il Dottor Edoardo Farinelli – sta dando risultati confortanti, il monitoraggio degli esami ematochimici avviene ogni 6 ore e contiamo di poter sciogliere la prognosi nella giornata di domani, mercoledì 18 giugno».

Quanto accaduto alla piccola è stato ricostruito dai sanitari della Pediatria diretta dal professor Giancarlo Barboni grazie al racconto minuzioso fatto dalla madre, che ha raccontato come l’allarme è scattato subito dopo un pianto improvviso della bambina e la constatazione di una piccola ferita al piede della gamba destra, con edema che diventava subito

evidente. La piccola è stata trasportata dai genitori (che vivono a Pietralunga) al pronto soccorso dell’ospedale di Città di Castello da dove, dopo le prime terapie, è stata trasferita a Perugia.

«Negli ultimi mesi – continua il dottor Farinelli- il nostro Reparto ha dovuto intervenire per altri casi di morsi di vipera a bambini, l’ultimo è quello dello scorso mese di maggio, ma si trattava di un caso diverso da

quello che stiamo trattando in queste ore; un caso sicuramente con un quadro iniziale meno pesante».

I genitori della bambina hanno anche riferito ai medici che dopo essersi accorti dello accaduto hanno visto nella cucina di casa, dove si trovava la bambina, una vipera di piccole dimensioni senza tuttavia riuscire a bloccarla.

I sanitari del nosocomio perugino stanno trasmettendo i parametri vitali rilevati attraverso le analisi al Centro Antiveleni dell’Ospedale di Pavia e,

come detto, contano nella giornata di domani di poter sciogliere la prognosi. Al momento la piccola presenta un edema all’alluce del piede destro, senza stato febbrile.

Messaggero – 19 giugno 2013

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top