Breaking news

Sei in:

Pa, un anno per pagare. Tempo massimo per saldare debiti

Gli enti pubblici avranno solo un anno di tempo per saldare i loro debiti. Dop la certificazione del debito, infatti, il pagamento non potrà essere dilazionato oltre i dodici mesi, altrimenti scatterebbero problemi nella stessa contabilizzazione dei crediti che diventerebbero finanziari.

La p.a. poi, come prevede la legge, dovrà in 60 giorni verificare la richiesta di certificazione e fornire all’impresa il documento da cui risulta la certezza e l’esigibilità del credito. All’impresa, una volta ricevuta l’attestazione, si apriranno quattro strade: la prima, è quella di attendere il saldo del credito da parte della P.a, che a questo punto non potrà ritardare oltre il termine massimo un anno; la seconda via è quela di andare in banca e proporre la cessione del credito; il credito potrà essere ceduto anche a terzi oppure, laddove possibile, cioè in presenza di debiti iscritti a ruolo, potrà essere compensato. Inoltre nel fondo di garanzia da un miliardo e duecento milioni in tre anni, messo a disposizione del ministero dello sviluppo economico, sarà specificato l’utilizzo per i pagamenti con le p.a.. Sono queste alcune indicazioni fornite dagli uomni di Vittorio Grilli, viceministro del ministero dell’economia nell’incontro tecnico avuto ieri con i rappresentanti delle piccole e medie imprese.

ItaliaOggi – 18 maggio 2012

 

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top