Breaking news

Sei in:

Padoan all’Economia. Ecco chi è il titolare del ministero che segnerà fortune o sfortune del “Renzi I”

Vice segretario generale e capo economista dell’Ocse e già direttore di Italiani Europei di Massimo D’Alema. Designato dal Governo Letta a presidente dell’Istat al posto di Giovannini che aveva lasciato la carica per fare il ministro del Lavoro. Ma prima di arrivare all’Istat ecco la chiamata di Renzi per entrare nel Governo (che lui conferma ancor prima che sia ufficiale).

Designato dal Governo di Enrico Letta come neo presidente dell’Istat, carica lasciata vacante da quando Enrico Giovannini era stato nominato ministro del Lavoro nello stesso Governo Letta, per uno strano destino della politica, ancor prima di sedersi a capo dell’Istituto di statistica, si ritrova ora Ministro dell’Economia nel “Renzi I”, nel quale non ha invece trovato posto Giovannini (che chissà se a questo punto tornerà all’Istat).

Stiamo ovviamente parlando di Pier Carlo Padoan, il neo ministro dell’Economia, il primo a ufficializzare la sua nomina ancor prima che Renzi portasse la lista dei ministri al Qurinale. Ai giornalisti del Sole 24 Ore che ieri nel primo pomeriggio lo cercavano per conferme, ha infatti risposto così : “Sono in partenza per Roma. Mi hanno chiamato a fare il ministro dell’Economia”. E Padoan partiva da Sidney, in Australia, dove partecipava a un G20 per conto dell’Ocse, di cui è vice segretario generale dal 2007.

Un personaggio importante e anche curioso, quindi, Pier Carlo Padoan. Ma vediamo più da vicino chi è.

Come abbiamo detto, dal 2007 è Vice Segretario Generale dell’OCSE di cui, dal 1° dicembre 2009, è stato anche nominato Capo Economista, pur mantenendo il suo ruolo di Vice Segretario Generale.

Oltre a capo del Dipartimento di Economia, Padoan è il rappresentante dell’OCSE al G20 Finanza ed è anche a capo della Risposta Strategica, della Green Growth and Innovation Initiative dell’OCSE e contribuisce a creare le necessarie sinergie tra il lavoro del Dipartimento di Economia e gli altri organi direttivi.

Padoan prima di entrare all’OCSE è stato Docente di Economia all’Università La Sapienza di Roma e Direttore della Fondazione Italianieuropei, un think-tank politico che si concentra su questioni economiche e sociali fondato da Massimo D’Alema.

Dal 2001 al 2005, Padoan è stato il Direttore Esecutivo italiano presso il Fondo Monetario Internazionale, responsabile per Grecia, Portogallo, San Marino, Albania e Timor Leste. E’ stato membro del Consiglio di Amministrazione e ha presieduto una serie di Comitati Consiliari. Durante il suo mandato all’ FMI è stato anche incaricato della European Co-ordination.

Dal 1998 al 2001, Padoan è stato consigliere economico dei Premier Massimo D’Alema e Giuliano Amato e responsabile della politiche economiche internazionali. E’ stato responsabile per il coordinamento della posizione italiana nei negoziati dell’ Agenda 2000 per il bilancio UE, l’Agenda di Lisbona, il Consiglio Europeo, gli incontri bilaterali e i vertici del G8.

E’ stato consulente della Banca Mondiale, della Commissione Europea e della Banca Centrale Europea.

E infine nel dicembre 2013 è designato dal Governo Letta a presiedere l’Istat, cosa che si sarebbe accinto a fare proprio in questi giorni, prima che arrivasse un’altra chiamata. Questa volta da Matteo Renzi per guidare il dicastero più delicato e dal quale dipenderanno buona parte delle fortune o sfortune dell’avventura romana dell’ex sindaco di Firenze.

 (Cenni biografici tratti dal sito dell’Università Ca’ Foscari) – 22 febbraio 2014 

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top