Breaking news

Sei in:

Partita ancora aperta sulle domande Pac. Centri di assistenza sotto pressione per perfezionare le pratiche entro il 10 luglio

Annamaria Capparelli, Il Sole 24 Ore. La partita della domanda Pac non è chiusa. Su circa 700mila domande inviate all’Agea, poco meno di 300mila, secondi i numeri dei Caa (Centri di assistenza agricola), devono essere perfezionate entro il 10 luglio. La scadenza della domande semplificate (15 giugno) è stata rispettata, ora però è scattata la fase numero 2, complessa e rischiosa.

«I Caa – dichiara il presidente di Confagricoltura, Mario Guidi – hanno lavorato giorno e notte (l’ultimo invio alle 23,50 del 15 giugno), le circolari Agea sono arrivate in fortissimo ritardo e il sistema non ha funzionato, se non marcerà a pieno regime avremo difficoltà a rispettare la scadenza del 10 luglio». Dopo il 15 giugno si è fermato tutto, spiega Fabio Raccosta, responsabile del Caa-Cia, «le linee sono state riattivate solo oggi (ieri ndr) e così abbiamo perso già tre giorni». Sotto accusa le circolari tardive e l’operatività del sistema informatico. Da qui diffide e messa in mora dell’Agea.

Il direttore dell’Agenzia, Stefano Antonio Sernia, che ieri ha convocato l’ennesimo incontro con i Caa, accetta le critiche, ma non lo «sfascismo». «Con i Caa – afferma – c’è un tavolo continuo per gestire l’attività e affrontare le emergenze. E comunque, nonostante le polemiche, le domande sono state inviate entro i tempi. A fronte di posizioni pessimistiche Agea e Sin hanno reagito prontamente». Sernia tiene poi a sottolineare che nonostante il cambio della dirigenza «c’è stata una produzione di circolari eccezionale anche nei contenuti. Ho ereditato una struttura complessa e invito a considerare quello che è stato fatto quest’anno. Non si può pensare che una macchina in difficoltà e stressata dalla riforma Pac diventi una Ferrari, senza interventi strutturali per migliorarla». Per Sernia è stato fatto tutto il possibile e «la struttura regge. In 130 persone gestiamo 700mila domande, basta leggere i numeri degli organismi pagatori per capire il clamoroso squilibrio. Con tutti i limiti, l’Agea ha erogato il 98% degli aiuti, non mi sembrano performance di una macchina da rottamare. Certo potremmo fare di più se meglio attrezzati». I Caa confermano qualche passo avanti, ma chiedono ulteriori certezze, sia sul funzionamento del sistema, sia sul fronte amministrativo. Per Raccosta la circolare Agea del 9 giugno. che ha dato il via alle domande semplificate, è insufficiente: «Poche righe che non ci tranquillizzano su possibili sanzioni di Bruxelles, vogliamo una circolare più chiara che copra l’operato dei Caa e degli agricoltori».

Per Franco Postorino, responsabile economico di Confagricoltura, «occorre verificare step by step il funzionamento, con un indicatore di produzione. Stiamo lavorando in fretta e con un sistema che non è a regime. Vogliamo evitare di perdere soldi per dichiarazioni errate».

Il responsabile economico della Coldiretti, Gianluca Lelli, dice «non è il momento delle rivendicazioni, stiamo lavorando a testa bassa, siamo concentrati su un enorme numero di pratiche, anche relative ai premi assicurativi. I problemi ci sono ma vanno affrontati a bocce ferme, non ora». Ed è al futuro che guarda anche il presidente della Confagricoltura. «Appena fuori dall’emergenza – afferma Guidi – è necessaria una riflessione su «Agricoltura 2.0» e soprattutto sul funzionamento di Agea». La sua proposta shock? «Azzerare l’Agenzia. Non è solo un problema di management, abbiamo cambiato 4 commissari in tre anni e non ho visto miglioramenti. Serve – conclude Guidi – una vera grande Agenzia sul modello francese».

Il Sole 24 Ore – 20 giugno 2015 

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top