Breaking news

Sei in:

Pesce scorpione velenoso avvistato e catturato nel canale di Sicilia. L’ISPRA invita a segnalare la presenza alle autorità: specie pericolosa per l’uomo

Due esemplari di pesce scorpione (Pterois miles), una specie invasiva e altamente velenosa originaria del Mar Rosso, sono stati catturati nel Golfo di Tunisi e nel canale di Sicilia. L’ISPRA ha lanciato l’avvertimento perché si tratta di una specie pericolosa per l’uomo. Il pesce scorpione inietta dalle spine dorsali, anali e pelviche un veleno che può essere mortale per l’uomo, nei casi peggiori,  e rimane attivo dalle 24 alle 48 ore dopo la morte del pesce.

Può essere pericoloso soprattutto per i subacquei e per i pescatori, mentre difficilmente può dare problemi ai bagnanti. L’avvertimento serve anche per fare monitoraggio attivo di una specie definita “aliena”, poiché non appartiene al nostro mare.

La diffusione nel nostro mare è possibile visto che il pesce è stato catturato nel canale  di Sicilia (come è  già accaduto in passato con il pesce palla maculato anch’esso pericoloso per l’uomo se viene mangiato). Per questo motivo si chiede il contributo delle associazioni di pescatori professionisti e sportivi, dei mercati ittici, dei veterinari e di tutti gli operatori del mare invitando tutti a fotografare l’esemplare, congelarlo e dare immediata comunicazione alla Capitaneria di Porto locale e segnalare l’osservazione alla sede ISPRA di Palermo ai numeri di telefono 091/6114044-7302574 e all’indirizzo:  alien@isprambiente.it.

Il Fatto alimentare – 19 ottobre 2016 

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top