Sei in:

Peste suina africana. Dati incompleti sulla sorveglianza passiva. Il Ministero sollecita le Regioni all’inserimento di quelli mancanti e a intensificare le attività di controllo e campionamento

La Direzione Generale della Sanità Animale sollecita nuovamente i Servizi veterinari ad inserire “sistematicamente”  nel sistema informativo SINVSA i dati della sorveglianza passiva per Peste suina africana (PSA), con particolare riferimento agli esiti diagnostici. La nota ministeriale, a firma del Segretario Generale Giuseppe Ruocco,  riscontra un certo livello di implementazione della piattaforma, e quindi dell’applicazione delle attività di sorveglianza passiva nel domestico e nel selvatico. “Tuttavia – spiega – in seguito ad una verifica dello stato di alimentazione del sistema e dei relativi dati caricati, è stata rilevata una discreta quantità di dati incompleti”.

I Servizi veterinari regionali sono sollecitati anche ad intensificare le attività da porre in essere in ottemperanza al Piano nazionale di sorveglianza, tenuto conto che il livello di rischio di introduzione della malattia sul territorio nazionale e a tutt’oggi elevato, anche alla luce dei recenti casi di malattia registrati in Germania.
La raccomandazione è di adottare apposite procedure di gestione delle segnalazioni relative alle carcasse e dei successivi sopralluoghi e campionamenti da parte dei Servizi veterinari localmente competenti, o altre figure appositamente formate e delegate.

Oltre a ciò, si invitano gli Assessorati ad assicurare l’esecuzione dei campionamenti previsti nell’ambito della sorveglianza passiva negli allevamenti suinicoli, unitamente alla segnalazione di ogni caso sospetto in tutte le categorie di allevamento ed all’esecuzione delle verifiche in materia di biosicurezza.

Le attività relative ai controlli veterinari previsti dal Piano di sorveglianza della Psa rientrano tra quelle non differibili, nonostante la pandemia in corso.

NOTA DGSAF PSA RICHIAMO SINVSA

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top