Breaking news

Sei in:

Proposta indecente. I sindacati della dirigenza del Ssn proclamano lo stato di agitazione

cosmed_logo«Adesso è davvero troppo». Dai sindacati della dirigenza medica, tra cui Fvm, arriva immediata la risposta al Governo. Il servizio militare e gli anni riscattati per laurea, specializzazione e dottorati di ricerca non sono più utili per raggiungere la pensione di anzianità? I medici non ci stanno e davanti alla “proposta indecente” proclamano lo stato di agitazione. «I politici si affannano a precisare che i riscatti resterebbero utili ai fini economici per il calcolo della pensioni – spiega Costantino Troise, segretario Cosmed, la confederazione che riunisce le sigle mediche – ma non è chiaro cosa significhi questo nel sistema retributivo.

Uno scalone che allontana fino a 7 anni l’età pensionabile mentre non si conosce la decorrenza del provvedimento e di conseguenza la sorte di chi ha maturato i requisiti entro il 2011.

Il provvedimento cancellerebbe tutte le pensioni di anzianità per i medici visto che non è possibile matematicamente iniziare a lavorare prima dei 30 anni e che laurea e specializzazione sono requisito di legge. Inoltre, il mantenimento coatto in servizio fino a 66 anni porterà a un pericoloso invecchiamento della dirigenza medica, disoccupazione per i giovani e un rischio per la sicurezza delle cure agli utenti del Ssn.

30 agosto 2011

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top