Breaking news

Sei in:

Pubblico impiego. D’Alia: inevitabile il blocco dei contratti anche per il 2014

“La proroga del blocco contrattuale del pubblico impiego anche al 2014 era inevitabile perche’ inserita gia’ nell’ambito delle manovre economiche decise in precedenze e perche’ per riaprire la discussione sui contratti del pubblico impiego ci vogliono in 3 anni 7 miliardi di euro che in atto non ci sono.

Abbiamo invece deciso di riaprire la trattativa e le relazioni sindacali per la parte giuridica dei contratti”. Lo ha detto il ministro per la Pubblica amministrazione e la Semplificazione Gianpiero D’Alia, oggi a Marsala (Trapani).

D’Alia ha rilevato che “in questi 4 anni ill lavoro pubblico ha contributo in maniera determinante alla politica di risanamento del Paese attraverso il blocco degli aumenti stipendiali e del turn over. Cio’ ha determinato -ha aggiunto- una contrazione del personale pubblico di circa 300 mila unita’ e il livello delle retribuzioni si e’ allineato a quello dei lavoratori privati”.

Il ministro ha accennato poi al precariato nella pubblica amministrazione: “Stiamo lavorando -ha affermato- d’intesa con le Regioni, le autonomie locali e i sindacati per definire un pacchetto di norme che consenta alle amministrazioni di avvalersi in maniera piu’ proficua di questo personale e che possa sbloccare le immissioni in servizio dei vincitori di concorsi che sono stati bloccati”.

Agi – 5 luglio 2013 

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top