Breaking news

Sei in:

Rapporto 2010 sulla situazione sanitaria degli animali allevati in Italia: risultati, attività e sorveglianza

1a1a1_1aaaaaamaiali2La relazione rappresenta la sintesi di quanto effettuato a livello nazionale per la prevenzione ed il controllo delle malattie animali, come risultato dell’insieme di attività messe in atto per la tutela della salute degli animali e delle persone. Tali attività sono svolte sul territorio  dalle diverse Autorità competenti, rappresentate dal Ministero della Salute, dai servizi veterinari delle Regioni e dalle ASL, in collaborazione con gli Istituti Zooprofilattici Sperimentali e i Centri di referenza nazionali. Ciò si è reso possibile attraverso l’utilizzo dei diversi sistemi informativi  che hanno consentito di individuare quasi tutte le attività sanitarie svolte sul territorio nazionale, di raccogliere e rendere disponibili  tutte le informazioni epidemiologiche e quindi evidenziare i risultati ottenuti nonché le varie criticità esistenti sul territorio, in modo analitico ed oggettivo

Nella relazione sono riportati ed analizzati i dati relativi al patrimonio zootecnico italiano registrati nella Banca Dati Nazionale (BDN) dell’anagrafe zootecnica e i dati sulle notifiche dei focolai di malattie animali registrati dai servizi veterinari del sistema sanitario nazionale nel Sistema Informativo Malattie Animali Nazionale (SIMAN), al fine di valutare l’andamento delle malattie infettive degli animali sottoposti a piani di controllo o eradicazione in Italia nel 2010.

La relazione presenta il sistema informativo nazionale per la notifica delle malattie animali (SIMAN), il sistema informativo sanità animale: (SANAN) e la Banca Dati Nazionale, oltre ad una rendicontazione sul patrimonio zootecnico nazionale (bovini, ovi?caprini, equidi, suini, avicoli) con relativa rendicontazione sanitaria e tavole di rendicontazione per singola specie. Un capitolo è dedicato alle zoonosi, con particolare riferimento alla rabbia silvestre.

La situazione sanitaria, analiticamente descritta, è corredata di riferimenti legislativi sia comunitari che nazionali.

30 luglio 2012

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top