Breaking news

Sei in:

Regno Unito. Cresce la preoccupazione dei veterinari inglesi per la malattia misteriosa dei cani. Casi in aumento

E’ in continuo aumento il bilancio delle vittime di una misteriosa malattia dei cani che preoccupa i veterinari inglesi. In totale sono 48 i casi sospetti in quattrozampe di diverse taglie e razze in tutto il Regno Unito: 24 quelli confermati, con 21 morti in meno di 18 mesi.

La causa della malattia resta sconosciuta, ma i suoi sintomi includono lesioni cutanee sulle zampe e sul petto, letargia, perdita di appetito e vomito. Attacca poi i reni del cane, portando a una morte spesso estenuante. La malattia sembra simile, dicono gli esperti, alla tristemente nota ‘Alabama Rot’, nome di una grave vasculopatia emerso nei levrieri in Alabama nel 1980 e causata, forse, da una rara forma di E.coli.

I casi della malattia sono stati confermati nello Yorkshire, in Cornovaglia, nel Worcestershire, nella contea di Durham, nel Surrey e nel Dorset, ma i casi si sono concentrati intorno a New Forest. Il veterinario David Walker del Anderson Moores Veterinary Specialists – riporta il ‘Daily Mail’ – sta conducendo indagini sulla malattia misteriosa da quando è emersa nel novembre 2012 e spiega che “in molti casi la malattia è fatale, anche se alcuni cani sono sopravvissuti e non sappiamo perché. Non capiamo quale sia il motivo per cui si innesca la malattia, cosa che la rende molto difficile da trattare. Non ci sono schemi che si ripetono tra i cani che sono morti e in più è stata colpita una vasta gamma di razze. Senza sapere che cosa provoca la patologia è incredibilmente difficile dare consigli ai proprietari e dato che ci sono stati casi in tutto il Paese non possiamo nemmeno indicare aree più a rischio da evitare. L’unica cosa che possiamo dire è di uscire e godervi il vostro cane, ma di essere vigili, e se trovate qualcosa di strano sul vostro cane, come lesioni cutanee, portatelo subito dal veterinario”.

Adnkronos – 25 marzo 2014 

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top