Breaking news

Sei in:

Retribuzioni accessorie, riforme e salute: i pareri di Regioni e Comuni. Errani: attendiamo confronto con ministro Boschi

Riforma costituzionale. “Attendiamo di trovare un momento di confronto con il ministro Boschi. Abbiamo presentato i nostri emendamenti e sulla base di questo vedremo e verificheremo con il governo quali sono le risposte”. Lo ha affermato il presidente della Conferenza delle Regioni Vasco Errani, al termine della Conferenza Stato-Regioni, rispondendo a una domanda sulle riforme costituzionali e l’emendamento ultimamente presentato a Palazzo Madama sulla scelta dei rappresentanti del nuovo Senato.

“Noi siamo per l’elezione indiretta – ha concluso Errani – abbiamo avanzato dei nostri emendamenti. Vedremo la proposta del governo”.

Trattamento accessorio personale. E’ stato costituito il Comitato temporaneo di rappresentanti delle amministrazioni centrali, regionali e locali in materia di trattamento retributivo accessorio del personale di Regioni ed Enti locali. Dopo le criticità sull’erogazione del salario accessorio registrate a Roma e in altri Comuni, si era deciso infatti di dar vita al Comitato temporaneo: oggi l’argomento era all’ordine del giorno della Conferenza Unificata e il Comitato è stato costituito.

Salute. Ci sarà un incontro tecnico per discutere le problematiche legate agli indennizzi previsti dalla legge a favore di chi viene danneggiato da complicanze di tipo irreversibile a causa di vaccinazioni obbligatorie, trasfusioni e somministrazione di emoderivati. Lo ha riferito il sottosegretario alla Salute Vito De Filippo, al termine della Stato-Regioni dove questo argomento era all’ordine del giorno. Da tre anni non c’è copertura finanziaria per questi indennizzi – ha spiegato il sottosegretario alla Salute, Vito De Filippo, al termine della seduta – Le Regioni chiedono la copertura dal 2012 ad oggi ed anche gli arretrati per gli anni precedenti. Il ministero della Salute ha condiviso il punto che è compito dello Stato trovare le risorse. Seguiranno degli incontri di tipo tecnico-operativo”. La cifra necessaria per la copertura degli indennizzi supera i 700 milioni di euro.

30 maggio 2014 

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top