Breaking news

Sei in:

Salute: il Cdc di Atlanta elabora la lista dei 17 batteri più pericolosi, resistenti agli antibiotici

Ogni anno negli Usa  si verificano 23.ooo decessi a causa di agenti infettivi resistenti, mentre 2 milioni di persone sono colpite per un costo sanitario di 55 miliardi di dollari, causato soprattutto dall’abuso di antibiotici sia da parte dell’uomo che negli allevamenti. Ecco il report Antibiotic resistance threats in the United States, 2013

Le prime linee guida pubblicate dal Cdc di Atlanta affermano che Gonorrea resistente, Clostridium Difficile e la classe di batteri chiamata Enterobatteriacei resistenti ai carbapenemi sono in cima alla classifica dei batteri resistenti agli antibiotici piu’ pericolosi. Steve Solomon, direttore dell’ufficio del Cdc per la resistenza angli antibiotici, spiega che “Ogni volta che gli antibiotici vengono usati in qualsiasi ambiente, i batteri si evolvono sviluppando resistenza,  questi farmaci sono preziosi e limitati, e più li usiamo oggi, più diminuisce la possibilità di averne di efficaci domani”.

La lista dei germi stilata dall’ente include 17 tipi di batteri. Ecco quali sono i più pericolosi.

Clostridium difficile. Causa una forma molto pericolosa di diarrea e colpisce soprattutto persone sottoposte di recente a cure mediche e che hanno assunto antibiotici. Si diffonde molto velocemente perché è resistente a molti dei farmaci utilizzati per trattare altre infezioni. Nel 2000 è comparso un ceppo particolarmente resistente, insensibile all’azione dei fluorochinoloni, antibiotici spesso utilizzati per sconfiggere altre infezioni. Per evitare il contagio è fondamentale lavarsi bene le mani prima di mangiare e dopo essere andati in bagno, evitando le toilette sporche. Informate il medico nel caso in cui abbiate assunto antibiotici o sofferto di diarrea negli ultimi mesi e assumete antibiotici solo se è il medico a prescriverveli.

Enterobacteriaceae resistenti ai carbapenemi. Infettano soprattutto nelle strutture di ricovero e sono resistenti a quasi tutti gli antibiotici, inclusi i carbapenemi, spesso considerati l’ultima possibilità di cura. In caso di infezione è necessario informare il medico se si è stati ricoverati in ospedale e insistere affinché chiunque, prima di toccarvi, si lavi le mani. Assumete antibiotici solo se prescritti dal medico.

Neisseria gonorrhoeae. E’ il batterio che causa la gonorrea, una malattia sessualmente trasmissibile. L’infezione è riconoscibile da sintomi come perdite e infiammazioni all’uretra, alla cervive, alla faringe o al retto. Fra gli antibiotici cui può essere resistente sono inclusi cefixima, ceftriaxone, azitromicina e tetracicline.

23 settembre 2013 

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top