Breaking news

Sei in:

Sei anni di “leggi speciali” contro i dipendenti della pubblica amministrazione. Così sono diventati il bersaglio fisso

bilanciagiustizTutte le leggi degli ultimi sei anni hanno previsto penalizzazioni specifiche per i dipendenti pubblici diventati bersaglio fisso. Il dipendente pubblico è diventato un cittadino di serie B: il diritto al lavoro, alla retribuzione, all’equità fiscale e le stesse norme costituzionali non si applicano integralmente ai dipendenti delle pubbliche Amministrazione. Il risultato? Dal 2006 si sono persi oltre 300mila posti di lavoro. Dal 2010 sono stati persi 10,8 miliardi di retribuzioni nel pubblico impiego. E infatti l’Italia è agli ultimi posti nei Paesi Ocse per numero e retribuzioni medie dei dipendenti pubblici. Intanto i precari nella pubblica amministrazione sono oltre 100mila. La Confederazione sindacale medici e dirigenti ha deciso di “mettere in fila” sei anni di leggi di stabilità e di provvedimenti punitivi per il pubblico impiego. Si tratta di un elenco lunghissimo che fa riflettere. Ecco le “leggi speciali” contro i dipendenti pubblici. Il documento

Fonte Cosmed – 16 giugno 2016

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top