Breaking news

Sei in:

Stati generali professione medica. Anche i veterinari daranno il loro contributo a piattaforma professionale per rilancio Ssn

logo croce patrocinioAnche i veterinari di sanità pubblica daranno il loro contributo alla elaborazione di una piattaforma professionale per il rilancio del Ssn. “Potrà sembrare strano a qualcuno – ha dichiarato il Segretario Nazionale del Sindacato dei Veterinari di Medicina Pubblica Sivemp dottor Aldo Grasselli – che il tema del rilancio del Ssn sia una priorità per i veterinari della sanità pubblica. Questo denuncerebbe un preoccupante ritardo culturale che impedisce di comprendere come la tutela della salute dell’uomo non si possa ormai realizzare senza la prevenzione dei rischi ambientali, la sorveglianza e la prevenzione delle malattie degli animali allevati e selvatici, la sicurezza alimentare”. “La tutela della salute in un mondo complesso e globalizzato non è segmentabile in prestazioni, ancorché altamente specialistiche, che non trovino ragione in un approccio multi professionale ed olistico al tempo stesso. Questa è la mission del Ssn e della sua funzione di aggregazione ed esaltazione dei saperi: One World-One Health-One Medicine”.

“Per questo raccogliamo l’allarme lanciato dalla Fnomceo e dai Sindacati dei medici e partecipiamo ad un forte movimento di rivendicazione dei diritti fondamentali dei cittadini e di rilancio del Ssn che rappresenta la infrastruttura più avanzata del welfare solidaristico del nostro Paese, un paese ormai lanciato verso una deriva individualista e iper-liberista”.

“Le belle parole hanno fatto il loro tempo e hanno lasciato il posto alle solite operazioni di taglio lineare sulla sanità, al blocco delle assunzioni, alla denuncia spudorata degli sprechi da parte di chi ha governato la sanità sprecona. Si modifica il Titolo V della Costituzione e si additano le Regioni quali unici responsabili del disastro e nel contempo si conferma un indirizzo di esternalizzazione di quote di sanità pubblica verso il mercato privato”.

“Nell’anno di EXPO 2015, che ha per tema la Sicurezza Alimentare, dopo fiumi di retorica e vetrine illuminate sul cibo italiano e sulle nostre filiere agro-zootecnico-alimentari, vediamo avanzare un disegno di smantellamento del nostro modello organizzativo della prevenzione medica e veterinaria e vediamo le Regioni, dominate dall’urgenza di fare tagli, disarticolare le catene di comando e di governo dei servizi e delle autorità competenti dei dipartimenti di prevenzione che sorvegliano i rischi di diffusione delle malattie, che permettono ai nostri cibi di essere sani e certificati in modo da sfondare sui mercati mondiali”…

Continua a leggere sul sito Sivemp

21 ottobre 2015 

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top