Breaking news

Sei in:

Tagli alla Sanità 2015. Dietrofront del Consiglio dei ministri. La misura non è stata esaminata. Tutto rinviato ad ulteriore esame

Doveva essere contenuta nel Dl Enti locali all’esame del Cdm, ma è stata rinviata ad ulteriore esame la misura che doveva mettere nero su bianco il taglio di 2,3 mld al Fondo sanitario 2015. Il Governo, in attesa dell’Intesa con le Regioni che dopo 6 mesi tarda ancora ad arrivare, sembrava voler dare un’accelerata ma all’ultimo minuto l’ennesima frenata. Tutto rimandato quindi.

Contrordine: nel decreto legge Enti locali che sta approdando in Consiglio dei ministri non ci sarà il taglio da 2,35 mld al Fondo sanitario 2015. Le obiezioni del Quirinale sull’eccesso di norme contenute nel provvedimento e anche sulla loro eterogeneità, oltre alle ultime perplessità dell’Economia, hanno portato il Governo all’ultimo momento a espungere dal testo la riduzione dei fondi sanitari, se ne parlerà in un secondo momento e comunque dopo l’intesa. Non è escluso che il taglio, che il Governo ha necessità di incamerare al piu presto arrivi il prima possibile, già entro l’esate. Ma sarà comunque una corsa a ostacoli perche raggiungere l’intesa in questo clima politico con le regioni rinnovate e divise fra di loro sarà estremamente difficile, senza trascurare che la conferenza dei governatori dovrà rinnovare le cariche di vertice e redistribuire le deleghe alle regioni sulle varie materie, per prima quella sulla sanità.

Insomma un puzzle complicatissimo e da maneggiare con molta attenzione. In questo labirinto l’intesa è appesa a un filo, il Patto per la salute pure e le questioni come competenze o articolo 22 restano nel limbo. La stessa individuazione delle Regioni benchmark per il riparto del fondo 2015 è di là da venire. Non può escludersi che per recuperare il tempo perduto (ma anche il risparmi di spesa stimati) molto del «non fatto» venga rimandato alla legge di stabilità per il 2016. Quello potrebbe essere il vero rendez-vous per la sanità. Con ricadute al momento imprevedibili e sicuramente non in grado di generare grandi ottimismi.

Il Sole 24 Ore sanita – 11 giugno 2015 

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top