Il consiglio di amministrazione dell’EFSA ha adottato la strategia 2022-2027 che stabilisce le priorità dell’organizzazione e i risultati da conseguire, oltre alle azioni che saranno necessarie per raggiungere gli obiettivi prefissati.

L’adozione fa seguito alle consultazioni, durate due anni, con i partner, i portatori di interesse, il consiglio di amministrazione dell’EFSA e il grande pubblico, durante le quali sono state individuate sfide e opportunità nonché le possibili azioni per coglierle.

Il mondo continua a cambiare rapidamente. Nel 2021 è entrato in vigore un emendamento alla legislazione alimentare generale, che accresce le responsabilità dell’EFSA nei confronti dei cittadini dell’UE. Gli sviluppi politici a livello dell’UE, come la strategia Farm to Fork, orienteranno l’obiettivo delle attività dell’EFSA negli anni a venire; inoltre, la pandemia impone un adattamento a nuove modalità di lavoro.

Cosa farà l’EFSA per rimanere attuale in questo contesto mutevole?

L’EFSA attraverso una maggiore trasparenza e una migliore comunicazione, renderà le sue valutazioni del rischio più affidabili e il suo modello operativo più sostenibile.

Fornire una valutazione e una comunicazione affidabili in tema di rischi «dal produttore al consumatore» rimarrà la sua attività principale, come indicato nell’obiettivo strategico 1, negli anni a venire.

L’obiettivo strategico 2 interessa il modo in cui sarà garantita la preparazione alle future esigenze in materia di analisi dei rischi.

Infine, l’obiettivo strategico 3 riguarda le modalità di gestione e di abilitazione delle operazioni dell’EFSA. Cercheremo di responsabilizzare il personale e di garantire un’organizzazione snella, che è un motore cruciale del nostro lavoro.

Di fronte alle sfide attuali e future per la fornitura di alimenti sicuri, sani e sostenibili, l’EFSA porterà la cooperazione a un nuovo livello: creando valore attraverso partenariati all’interno di un ecosistema della conoscenza dell’UE. Questo spirito di collaborazione — e un ruolo più mirato dell’EFSA quale motore dell’azione collettiva — è al centro della strategia 2027.

Se l’EFSA raggiungerà con successo questi obiettivi strategici, attraverso politiche e decisioni in materia di gestione del rischio supportate dal lavoro dell’EFSA sarà possibile vedere i seguenti impatti:

  • una garazia della salute pubblica, che tenga conto dell’ambiente, della salute e del benessere degli animali e della salute delle piante;
  • il mantenimento della fiducia in un sistema di sicurezza alimentare che garantisca un elevato livello di tutela della salute umana e degli interessi dei consumatori.

La salute e il benessere degli animali sono componenti fondamentali della sicurezza alimentare. La tutela della salute degli animali riduce l’incidenza delle zoonosi, sostiene la competitività della produzione alimentare animale e contribuisce alla sostenibilità delle comunità rurali.

Un’attenzione specifica dovrà essere prestata alla lotta contro la resistenza antimicrobica, in quanto costituisce una grave minaccia globale per la salute pubblica. Saranno necessari sforzi congiunti di tutti gli attori della filiera per ridurre significativamente l’uso di sostanze antimicrobiche.

Prossime tappe

L’EFSA si adopera per garantire la presenza di tutti gli elementi costitutivi necessari all’attuazione della strategia nel gennaio 2022. Ciò include lo sviluppo di indicatori di prestazione che consentiranno di monitorare i progressi e i cambiamenti organizzativi che tradurranno le ambizioni dell’Autorità in realtà.

La strategia 2027 dell’EFSA è disponibile qui; una versione digitale sarà disponibile nel corso dell’estate.

Fonte: EFSA