Breaking news

Sei in:

Allevatori incornati da tori, a Treviso 59enne finisce in terapia intensiva. A Cuneo muore il titolare di un agriturismo

Incornato dal toro, finisce all’ospedale. Giuseppe Paulon, allevatore di Ponzano, ora si trova ricoverato al Ca’ Foncello in terapia intensiva. Il 59enne sabato pomeriggio intorno alle 17, stava lavorando nella stalla della sua azienda agricola, in via Fossa a Merlengo.

Come ogni sera la stava sistemando in vista della notte, doveva infatti pulirla e mettere il fieno per gli animali. Azioni, queste, ripetute ormai meccanicamente, e che non avevano mai comportato particolari problemi. Ma ieri il toro si è improvvisamente innervosito. Ha puntato Paulon e gli si è scagliato contro. Il 59enne non è riuscito a scansarsi in tempo. Il toro lo ha colpito al torace con la testa, facendolo volare a terra. Il toro, vivendo in allevamento, era privo delle corna, pertanto fortunatamente non ha lacerato il ventre dell’uomo. Ma l’impatto è stato molto violento, tanto che Paulon è volato diversi metri in avanti. Sentendo le urla del padre, i due figli che si trovavano in casa sono corsi all’interno della stalla. Hanno visto il padre dolorante a terra, e il toro che continuava a girargli attorno. Sono dunque riusciti ad allontanare l’animale, e hanno soccorso il padre. Poi hanno chiamato il Suem. I medici sono arrivati in via Fossa pochi minuti dopo. Hanno prestato sul posto le prime cure di emergenza a Paulon, rimasto cosciente per tutto il tempo, per poi trasportarlo al Ca’ Foncello. Qui, con un trauma toracico piuttosto grave, e il rischio di emorragie interne, dopo l’entrata al pronto soccorso, è stato ricoverato rapidamente in terapia intensiva. Un incidente che non può certo essere dettato dalla scarsa esperienza dell’allevatore. Da sempre Paulon gestisce la sua azienda agricola, una delle poche di queste dimensioni rimaste a Ponzano. Un centinaio i capi di bestiame che alleva. Ma mai si era trovato in una situazione di tale pericolo. Forse in questo caso ha pesato proprio l’eccessiva sicurezza con cui ha compiuto i soliti gesti, oppure si è trattato solo di una sfortunata coincidenza, di un momento di nervosismo dell’animale. Nell’azienda agricola della famiglia Paulon poco dopo sono arrivati anche i vigili urbani di Ponzano e l’assessore del Comune di Ponzano Antonello Baseggio. Antonello Baseggio infatti abita poco distante, e conoscendo bene i due figli gemelli di Giuseppe Paulon, ha voluto sincerarsi personalmente di quello che era accaduto al suo conoscente. A casa i familiari dell’allevatore di 59 anni si dicono comunque ottimisti riguardo alle condizioni del padre ricoverato in ospedale a Treviso: «Si è rotto qualche costola, ma non sembrava nulla di particolarmente grave», ha fatto sapere in serata uno dei due figli.

Tragedia nel pomeriggio di venerdì in un agriturismo di località Fornello a Niella Tanaro, nel cuneese. Mentre il titolare, Pietro Anselmo di 78 anni stava recuperando assieme ad un figlio, alcuni bovini usciti dalla stalla, un toro lo ha colpito con una cornata al torace. L’uomo è morto nonostante la tempestività dei soccorsi e il tentativo di rianimazione del medico. Sul posto anche i carabinieri.

La Tribuna di Treviso – 2 dicembre 2013 

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top