Breaking news

Sei in:

Treviso, battaglia per salvare nutrie. Muraro agli ambientalisti: «Adottatele»

Il presidente della Provincia: «Ricevo duemila mail al giorno, perchè non le adottate voi?»

«Ho ricevuto circa 2.000 mail al giorno da parte di cittadini in merito alla questione della nutria catturata in pieno centro a Treviso che ci chiedono di rilasciarla e di fermare il piano di contenimento. Alcuni, molti, si offrono anche di prendersi cura dell’animale in questione». Lo annuncia Leonardo Muraro, presidente della Provincia di Treviso, aggiungendo: «ebbene, davanti a così tante richieste, ho pensato che si potrebbe davvero mettere in adozione questi animali. Se veramente ci sono cittadini che sono disposti a tenersi in casa le nutrie catturate dalla Polizia Provinciale, propongo che vengano a prendersele per tenerle».

«Ovviamente, accudendo l’animale secondo le stesse regole che valgono per l’adozione di fauna selvatica già vigenti – raccomanda Muraro – riguardo l’ambiente e profilassi sanitaria, e soprattutto dotandole di un chip per le questioni legate alla sicurezza. Come noto, sono amante degli animali e ogni anno ci metto la faccia per promuovere la Campagna contro l’abbandono dei cani e degli animali domestici – continua – Certo, non sono sicuro che tenere in cattività una nutria sia la soluzione migliore per questo animale, ma di fronte a tante richieste potrei davvero studiare con gli uffici un metodo per consentire l’adozione. Invito allora chi volesse a scrivere a presidente provincia.treviso.it coi propri dati e la richiesta di adozione di nutria».

(Ansa) – 3 maggio 2013

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top