Breaking news

Sei in:

Usa, 4 casi di Zika causati da zanzare locali in Florida. Si tratta dei primi casi di diffusione locale. La Fda ha annunciato l’intenzione di sospendere la donazione di sangue nello stato

Il dipartimento della Sanità, nello stato americano della Florida, ha scoperto quattro casi del virus Zika che sono stati causati dalle zanzare locali. I pazienti contagiati nell’area di Miami sono una donna e tre uomini. “Abbiamo appreso oggi che quattro persone nel nostro stato probabilmente hanno contratto il virus Zika a seguito di una puntura di zanzara”, ha dichiarato il governatore della Florida Rick Scott. Per affrontare la situazione, la Fda statunitense ha annunciato l’intenzione di sospendere la donazione di sangue in Florida.

Primi casi autoctoni negli Usa. Si tratta dei primi casi di diffusione locale del virus attraverso la puntura di una zanzara negli Usa. A fronte di più di 1.650 casi di Zika gia registrati negli Usa, i 4 della Florida sarebbero così i primi non collegati a viaggi all’estero, in zone già colpite dall’epidemia, in particolare in Centro e Sud America. “Questo non è un problema solo della Florida – ha affermato Scott nel corso di una conferenza stampa ad Orlando – è di tutta la nazione Usa, il nostro Stato è solo quello in prima linea”. Zika viene infatti trasmesso specialmente da zanzare che vivono e si riproducono nei climi tropicali, simili a quelli del Sud della Florida.

Le indagini. “Gli ufficiali sanitari dello Stato che hanno indagato i quattro casi in questione – ha spiegato il governatore – ritengono che i contagi siano avvenuti in una area a Nord del centro di Miami, nel famoso distretto degli artisti chiamato Wynwood. Il governatore ha invitato le donne della zone che sono incinte a contattare i loro medici”. L’annuncio era atteso, visto che una settimana fa le autorità avevano diffuso la notizia di un’indagine su un caso di infezione non provocato da un viaggio in aree a rischio. Florida, Texas e altre zone costiere del sud sono considerate a rischio, vista la presenza della zanzara Aedes Aegypti, il principale vettore del virus.

Al momento, in Florida sono stati segnalati 383 casi di persone che si sono infettate all’estero. Il virus è particolarmente pericoloso per le donne incinte: può essere trasmesso al feto e provocare la microcefalia e altri gravi danni cerebrali. L’ultimo caso di cronaca è quello di un bimbo nato in Spagna.

In 65 paesi. Gli Usa sarebbero il paese numero 66 a documentare un caso autoctono di Zika. Secondo il bollettino dell’Oms infatti il virus è trasportato dalle zanzare in 65 paesi, mentre in 11 si è registrata un trasmissione sessuale. Sono 1048 in 18 paesi i casi di Zika documentati nell’Unione Europea nel 2016, nella stragrande maggioranza dei casi dovuti a viaggiatori di ritorno dai paesi infetti. Lo afferma l’European Center for Diseaes Control (Ecdc) in una mappa interattiva pubblicata sul proprio sito. Il paese con più segnalazioni, si legge nella mappa, è la Francia, che ha riportato 616 casi, seguita dall’Olanda con 63 e dall’Italia con 52. Nel 4% dei casi ad essere infetta era una donna incinta, mentre il 99,2% dei pazienti ha contratto il virus viaggiando nei paesi colpiti e nel resto dei casi si è trattata di una trasmissione sessuale. In Europa non è presente la zanzara Aedes Aegypti, considerata il vettore principale del virus, ma c’è la Aedes Albopictus, la cosiddetta ‘zanzara tigre’, che potrebbe essere comunque una fonte di trasmissione, anche se molto meno efficace.

Repubblica – 30 luglio 2016 

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top