Breaking news

Sei in:

Uso del frigo e degli integratori alimentari: i consigli del Ministero della Salute

La sicurezza alimentare è un sistema complesso e va garantita fino all’ultimo anello della catena, i consumatori. Per questo il Ministero della Salute ha deciso di coinvolgerli con una attività di informazione e formazione con il lancio di due decaloghi sull’uso corretto del frigorifero e sugli integratori alimentari.

“Ogni anno – ha detto il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin – nei mesi estivi vi sono molti casi di tossinfezioni alimentari. Buona parte di questi originano a livello domestico e sono dovuti ad una cattiva conservazione degli alimenti, perchè a causa del caldo i cibi, sia crudi che cotti, si deteriorano più facilmente e possono essere colonizzati da microrganismi patogeni”.

Diventa così essenziale rispettare la catena del freddo, anche lungo l’ultimo anello. E il consumatore ha una enorme responsabilità. “Per fornire utili consigli in tal senso – ha aggiunto il Ministro- abbiamo predisposto il Decalogo sicurezza nel frigorifero che riguarda la gestione domestica dei non alimenti in particolare di quelli che necessitano di una conservazione a bassa temperatura”.

Un altro aspetto su cui il Ministero ha voluto richiamare l’attenzione è l’uso corretto degli integratori alimentari a cui ha dedicato un Decalogo che oltre a mettere in evidenza i pericolo di un uso scorretto offre interessanti consigli.”Il mercato di questi prodotti registra da anni un incremento costante- ha spiegato Lorenzin – dai dati che ci sono stati forniti dalle associazioni di categoria di settore ci risulta che da giugno 2012 a maggio di quest’anno il mercato degli integratori ha sviluppato un valore pari a 1.939,5 milioni. Il 4,5% in più rispetto all’anno precedente. E un totale di 142,8 confezioni vendute, il 4,7% in più rispetto all’anno precedente.”

“Gli integratori alimentari – ha spiegato Silvio Borrello, direttore generale per l’Igiene e la sicurezza degli alimenti del Ministero della Salute – non sono dei farmaci e non possono sostituire una dieta equilibrata e vanno sempre assunti su prescrizione del medico”. Un fenomeno pericoloso e molto diffuso è l’impiego di questi prodotti per perdere peso. ”Gli integratori anoressizzanti – ha spiegato il Generale Cosimo Piccinno, Comandante dei Nas- contengono quasi sempre dei farmaci ed è necessario prestare molta attenzione per possibili disturbi gravi che possono manifestarsi anche a distanza di tempo”.

A cura di Silvia Biasotto – Help consumatori – 19 luglio 2013 

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top