Breaking news

Sei in:

Valutazione rischio nanotecnologie, documento Efsa

Consultazione pubblica dell’Efsa sulla valutazione rischio delle nanotecnologie in alimenti e mangimi

L’Autorità per la Sicurezza Alimentare in Europa (E.F.S.A.) ha lanciato una consultazione pubblica sui metodi per la valutazione dei rischi che l’uso di nano materiali ingegnerizzati (ENM) negli alimenti e nei mangimi comportano.

La realizzazione di questo documento è diretta conseguenza di una precisa richiesta da parte della Commissione Europea in merito all’uso di questa tecnologia.

Della stesura se ne è occupato il comitato scientifico dell’Ente, comitato che afferma come, visti i costanti studi e la continua evoluzione nel settore degli ENM, essi vadano debitamente valutati seguendo le consolidate pratiche di valutazione del rischio adottate per qualsiasi altro fattore della filiera alimentare.

La guida dell’E.F.S.A. presenta quindi tutti i dati utili a comprendere le caratteristiche dei nano materiali, fornendo i primi strumenti necessari alla valutazione dei rischi da effettuare.

Essendo il documento di carattere orientativo, lo stesso presenta anche tutte le criticità e le incertezze su test, metodologie e disponibilità di dati attualmente pubblici, invitando chiaramente, nella valutazione del rischio degli ENM, a tenere conto di tutti questi fattori di incertezza.

Il Presidente del comitato scientifico dell’Ente, Prof. Vittorio Silano, afferma: “La guida è il risultato di un costante studio da parte dell’E.F.S.A. delle nanotecnologie. Lo scopo è quello di validare le metodologie attualmente in uso per la valutazione del rischio degli ENM invitando comunque a monitorarne sempre costantemente gli sviluppi per garantire la sicurezza di alimenti e mangimi. E’ la prima volta che viene fornito uno strumento di orientamento per valutare il rischio dell’uso delle nanotecnologie nella catena alimentare.”

Le considerazioni sul progetto si possono presentare fino al prossimo 25 febbraio 2011.

Successivamente a questa data l’E.F.S.A. organizzerà un incontro con i rappresentanti degli Stati membri dell’UE per discutere del progetto di documento orientativo e le relative considerazioni pervenute

Pmiservizi.it

17 gennaio 2011

Leave a Reply
 

Your email address will not be published. Required fields are marked (*)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

site created by electrisheeps.com - web design & web marketing

Back to Top